22 maggio 2010

Inter-Bayern, piazza Duomo è già nerazzurra

print-icon
pia

Piazza Duomo invasa dai tifosi nerazzurri dopo la vittoria dello scudetto.

Fin dalla prima mattinata venditori ambulanti e fan interisti hanno iniziato ad aggirarsi nel centro di Milano in attesa della partita. Anche Madrid invasa dai tifosi. Figo dichiara: "Se Mourinho se ne dovesse andare, bisognerebbe sopravvivere comunque"

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

SCOPRI LO SPECIALE CHAMPIONS

L'ALBUM DEL CAMMINO DELL'INTER IN CHAMPIONS

INTER CAMPIONE D'ITALIA: SFOGLIA L'ALBUM

I GOL DELLA CHAMPIONS DA SKYSPORT

Milano, piazza Duomo - La febbrile attesa per la finalissima di Champions League ha già contagiato piazza Duomo a Milano dove questa sera decine di migliaia di tifosi seguiranno la diretta della partita Bayer-Inter da ben due maxischermi. Fin dalla mattinata alcuni venditori ambulanti hanno improvvisato piccole bancarelle con magliette nerazzurre, gadget, palloncini, fischietti e trombe proprio come se fossero fuori dallo stadio. Sono già molti i tifosi che si aggirano per il centro sfoggiando i colori dell'Inter. E grande successo tra gli sportivi, in queste ore di attesa, sta riscuotendo la mostra all'Urban Center della Galleria Vittorio Emanuele dove sono esposti i modellini dei più importanti stadi del mondo. Non è un caso che la più gettonata sia la miniatura del Santiago Bernabeu di Madrid che questa sera ospiterà la finalissima di Champions. Per preservare il Duomo dalla massa dei tifosi, il sagrato della cattedrale è già stato transennato per permettere  l'ingresso nella chiesa soltanto ai fedeli.

A Madrid - In attesa della grande serata del Santiago Bernabeu, Madrid si è trasformata in un grande stadio, colorata a tinte biancorosso-nerazzurre dalle migliaia di tifosi di Bayern Monaco e Inter che stanno continuamente arrivando in città per la finale di Champions League. Puerta del Sol, Calle Mayor, Paseo del Prado, Palacio Real: tutte le piazze e le strade più turistiche di Madrid sono affollate da tifosi italiani e tedeschi. Mappa in mano, zaino in spalle e sciarpa nerazzurra al collo, gli interisti sciamano con entusiasmo cantando cori. Una quarantina di loro ha scelto di attraversare il centro della città a bordo di un pullman panoramico invocando a squarciagola il nome di José Mourinho e ricevendo a suon di clacson l'approvazione di molti tassisti, che evidentemente non vedono l'ora di avere l'allenatore portoghese sulla panchina del Real.

Figo sul futuro dell'Inter - Se l'Inter dovesse fare a meno del proprio allenatore José Mourinho, in procinto di passare al Real Madrid, "bisognerebbe comunque sopravvivere: la vita continua, non si deve comunque distruggere il gruppo creato". Lo ha affermato Luis Figo, 'ambasciatore' per i rapporti internazionali dell'Inter, oggi a Madrid in occasione di un incontro del gruppo Unicredit. "E' sempre difficile sostituire un allenatore che è uno dei migliori e con una forte identificazione con i tifosi - ha detto - in ogni caso bisogna sopravvivere: la vita continua, se perdi il meglio devi avere un'altra alternativa. La decisione è nell'aria, in passato il presidente ha agito bene e ora deciderà per una persona che sappia guidare la squadra. Ora siamo un gruppo, la cosa peggiore sarebbe distruggerlo".

Guarda anche:
L'Inter vince il 18.mo scudetto. Festa grande in piazza Duomo

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky