24 maggio 2010

Real, quasi annuncio. Mou, ultima cena a casa Moratti

print-icon
mor

José Mourinhoe Massimo Moratti si sono incontrati a Milano per sancire l'addio del tecnico portoghese

Il portoghese non ha ancora firmato, ma conferma in tv l'accordo con le merengues: "Voglio completare il Grande Slam dopo Inghilterra e Italia". In tarda serata c'è stato l'incontro con Moratti a Milano. FOTO E VIDEO SUL TOTO-ALLENATORE NERAZZURRO

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

GUARDA I GOL DELLA FINALE DA SKY SPORT

SCOPRI LO SPECIALE CHAMPIONS

L'ALBUM DEL CAMMINO DELL'INTER IN CHAMPIONS

Mourinho a casa Moratti - Il tecnico ha incontrato il presidente dell'Inter Massimo Moratti a Milano. I due hanno cenato insieme, dopodiché il portoghese ha lasciato l'abitazione del presidente nerazzurro senza voler rilasciare dichiarazioni. I due potrebbero aver parlato dei termini circa la rescissione del contratto e, in particolar modo, di come trattare la clausola che il Real dovrebbe pagare all'Inter.

Mourinho-Real, terminato l'incontro con l'agente - 
Jorge Mendes, agente di José Mourinho, è stato al Santiago Bernabeu per parlare con i vertici del Real Madrid. L'incontro, riferiscono i quotidiani Marca e As, è cominciato poco dopo mezzogiorno ed è serve a definire del contratto quadriennale che lo Special One siglerà. Mourinho dovrebbe guadagnare circa 10 milioni a stagione. L'agente dell'allenatore ha lasciato la "casa blanca" poco dopo le 14.00.

Mou parla già da tecnico merengue -
"Sono capace di vincere la Champions con il Real Madrid". Josè Mourinho non è ancora ufficialmente l'allenatore del Real ma, nell'intervista al quotidiano spagnolo 'Marca', parla già da 'entrenador' dei merengue. "Mi piacerebbe essere il primo a completare il Grande Slam dei campionati di Inghilterra, Italia e Spagna", dice fissando tra gli obiettivi anche la Liga. Lo Special One, che ha detto addio all'Inter  dopo una stagione strepitosa coronata dal trionfo in Champions League, secondo i media spagnoli dovrebbe firmare nelle prossime ore il contratto che lo legherà al Real Madrid per 3 o 4 stagioni. "La rosa del Real Madrid ha qualità", dice soffermandosi sull'attuale organico nel quale spicca il suo connazionale Cristiano Ronaldo. "Non è felice perchè non ha conquistato titoli", dice  Mourinho, pronto a lavorare per portare l'attaccante alla definitiva consacrazione. "Per essere come Pelè o Di Stefano, Ronaldo deve solo vincere competizioni", ha aggiunto lo Special One. Che poi, nel tardo pomeriggio, ha concesso un'intervista all'emittente Tvi24 e immediatamente ripresa dal sito di El Pais, annunciando di fatto l'accordo: "E' già tutto praticamente fatto, ma la decisione è mia e io voglio conoscere le persone per sapere esattamente cosa vogliono da me". Per il tecnico è fondamentale "conoscere le condizioni, non strutturali, che io conosco, ma quelle strettamente mentali, per sapere se non ci sarà nessun tipo di riserva sul mio lavoro lì", prima di firmare il contratto che lo legherà al Real. "Comunque credo che si fara"', ha assicurato il tecnico di Setubal.

Secondo il quotidiano 'As', Mourinho gestirà l"equipo' secondo un decalogo chiaro. I 10 punti alla base del successo sono: leadership nello spogliatoio, importanza dello staff, motivazione della squadra  anche attraverso la musica, gestione della pressione dei media, allenamenti intensi e blindati ma non noiosi, sessioni video  personalizzate per i giocatori, dialogo con i calciatori durante la  partita e, 'last but not least', controllo assoluto sul mercato del  club. Il portoghese, a quanto pare, ha chiesto rinforzi mirati per un organico già ricco di talento. Dall'Inter, secondo As, vorrebbe  portarsi Maicon. Il tecnico avrebbe parlato con l'esterno brasiliano subito dopo la finale di Champions League. La risposta del giocatore  sarebbe stata chiara: "Se mi vuoi con te, vengo".

COMMENTA NEL FORUM DELL'INTER

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky