28 settembre 2010

Orgoglio Roma, Milan salvato da Ibrahimovic

print-icon
spo

Borriello esulta per il gol del 2-0 in Roma-Cluj (foto Ansa)

I giallorossi superano il Cluj con le reti di Mexes e Borriello nella ripresa. Rada dimezza lo svantaggio, finisce 2-1. Ad Amsterdam invece succede tutto nei primi 45 minuti: gol di El Hamdaoui, poi l'1-1 di Zlatan. LE FOTO E I GOL DA Sky SPORT

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

Guarda i gol della Champions da Sky Sport

Sfoglia gli album di
Milan e Roma

LE PAGELLE


Champions: rivivi gli episodi salienti della prima e della seconda giornata


Guarda la cronaca dei match



AJAX-MILAN 1-1

23' pt El Hamdaoui (A), 36' pt Ibrahimovic (M)

Ad Amsterdam l'avvio dei rossoneri è incoraggiante. Funziona il possesso di palla e soprattutto l'aggressività dell'Ajax viene contenuta con una certa tranquillità. Dopo una breve interruzione per lancio di fumogeni da parte dei tifosi olandesi, la prima palla gol la confezionano gli uomini di Allegri: Ibrahimovic e Seedorf, gli ex di turno, inventano per Robinho che non riesce ad inquadrare la porta.

Ci sono leggi non scritte nel calcio. Non scritte ma impietose: come quella del "gol mangiato, gol subito". Stavolta a farne le spese è il Milan, che perde ritmo e subisce l'iniziativa dei padroni di casa. Il vantaggio dell'Ajax arriva grazie all'iniziativa Suarez, che entra in area e con un tunnel lascia Nesta sul posto. Il pallone finisce ad El Hamdaoui che non sbaglia. Olandesi sempre aggressivi, forse un po' troppo. Ma è quando il gioco si fa duro che i duri come Ibrahimovic cominciano a giocare. Mentre Robinho spreca una miriade di occasioni, lo svedese non fallisce il delizioso assist di Seedorf. Il numero dieci va a nozze con il 4-3-1-2 disegnato da Allegri.

Nella ripresa l'impegno del Milan non basta a rompere l'equilibrio. Una chance potrebbe averla Inzaghi, ma l'arbitro ferma la punizione sulla quale l'attaccante si libera davanti al portiere. A fine partita l'ad rossonero Galliani non appare convinto da questa decisione.

ROMA-CLUJ 2-1
24' st Mexes (R), 26' st Borriello (R), 34' st Rada (C)

Complicato avvio di gara per i giallorossi. Il Cluj si chiude, i capitolini si vedono troppo poco dalle parti del portiere Nuno Claro. Sull'asse Totti-Menez la Roma fa le cose migliori, ma sono gli ospiti a sfiorare il vantaggio. E' clamorosa l'opportunità per l'ivoriano Traorè, che, dopo aver devastato Burdisso sul piano fisico e della corsa, si presenta tutto solo in area di rigore, entrando dalla sinistra. Grave ingenuità del giovane attaccante che prova a calciare e centra la traversa, quando avrebbe potuto servire Culio solo al centro dell'area. Ranieri tira un sospiro di sollievo per il pericolo scampato ma soprattutto perché dal 30' la sua squadra inizia a dare segnali di vita.

Il secondo tempo comincia sulla falsa riga del primo. Ma quando meno te lo aspetti nell'area rumena spunta Mexes, che raccoglie un corner basso battuto da Pizarro e sblocca risultato (bravo Cassetti a creare spazio). A sbloccarsi però sono tutti i giallorossi, come dimostra un apio di minuti più tardi il raddoppio straordinario di Borriello (leggero offside?). Una girata di prima intenzione che non lascia scampo. L'acuto di Rada al 34' non guasta la festa della Roma per il primo successo in questa Champions League.

Commenta nei Forum


GIOCA SUBITO A FANTACAMPIONI!

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky