30 settembre 2010

E chi è più forte adesso: Ibrahimovic o Eto'o?

print-icon
spo

Reperti del passato: Ibra con la maglia dell'Inter, Eto'o con quella del Barça

L'attaccante interista è l'unico giocatore al mondo ad aver vinto tutto per due volte, per di più consecutive. Il bomber milanista, però, vince 6 a 4 la partita degli scudetti in giro per l'Europa. E' derby della bravura. VIDEO, FOTO E GOL DA SKY SPORT

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

Guarda i gol della Champions da Sky Sport

Sfoglia l'album dell'Inter
e del Milan

Le foto-pagelle: Ibrahimovic ed Eto'o a confronto

Champions: gli episodi salienti della prima e della seconda giornata

di Veronica Baldaccini

Che cos'è una tripletta di fronte a un triplete, anzi a un doppio triplete? Domanda a cui Eto'o può rispondere, da massimo esperto in materia, perché è l'unico giocatore al mondo ad aver vinto tutto per due volte, per di più consecutive. Allo stesso quesito Ibrahimovic non saprebbe che dire, ahilui.... Vince 6 a 4 la partita degli scudetti in giro per l'Europa, ma l'Europa, la Champions, si sa, non è ancora affar suo.

Basterebbe questo confronto per rispondere a un'altra domanda, la solita, vecchia come il calcio: chi è più forte, Ibra o Eto'o? La bacheca parla per l'interista, ma il listino prezzi no. Estate 2009: Zlatan costò al Barcellona il cartellino del camerunese + 48 milioni di euro, un'operazione che già allora sembrò sfiorare cifre sproporzionate, e che lo è a maggior ragione ora, che il Milan spenderà 24 milioni per riportare questo implacabile zingaro definitivamente in Italia. E adesso che entrambi giocano in Italia, per la prima volta nello stesso campionato, paragonarli sarà un po' più semplice.

9 gol in sette partite per Eto'o, capocannoniere della Champions, 5 in 6 per Ibrahimovic, che a suo favore però può dire di essere arrivato da meno di un mese nella sua squadra, mentre l'altro ha un anno di successi alle spalle. Un anno però in cui ha segnato con meno frequenza, sedici gol in tutta la stagione, ma il mistero è stato presto risolto riportandolo al centro dell'attacco.

In comune non hanno solo alcune "camisetas" , ma ultimamente anche aver fatto arrabiare due compagni. Chivu se l'è presa con Eto'o per non aver corso abbastanza contro la Roma, Seedorf con il gioco del Milan: palla lunga per Ibra non è proprio il suo schema preferito. Ma finché i due continueranno a segnare ci sarà poco da discutere, se non a proposito della solita, vecchia questione: chi è più forte tra Eto'o e Ibrahimovic? Nessuno dei due, risponderebbe Guardiola, che ha sopportato a stento entrambi. Ma da uno che allena Messi lo possiamo accettare.

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky