20 ottobre 2010

Ibracadabra, Zlatan in Europa sparisce un'altra volta

print-icon
ron

Ronaldinho e Ibrahimovic, due prove molto deludenti contro il Real in Champions al Bernabeu

IL PROCESSO. Rischia di diventare un luogo comune. Ma sette anni di Champions sono abbastanza almeno per farla diventare una statistica. Ibrahimovic in Champions non lascia il segno. Ecco tutti i deludenti precedenti di un campionissimo. I VIDEO E LE FOTO

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

Guarda i gol della Champions da Sky Sport

Le pagelle di Real Madrid-Milan

Gli episodi salienti della prima, seconda e terza giornata

di Luca Tommasini

Rischia di diventare un luogo comune. Ma sette anni di Champions sono abbastanza almeno per farla diventare una statistica. Ibra in Europa non lascia il segno. I suoi gol li fa, e pure decisivi, come la doppietta all'Auxerre. Ma nelle grandi serate, nelle partite che fanno la storia, il suo nome sul tabellone dello stadio non compare mai.

La maledizione è cominciata proprio qui, al Bernabeu. Stagione 2004/2005, Real-Juve 1-0 e Zlatan non pervenuto. Al ritorno la Juve di Capello ribalta il risultato, lui gioca bene, ma non fa gol. E non ci riesce nemmeno nei quarti contro il Liverpool: rimane a secco sia ad Anfield, che a Torino. Stessa fine un anno dopo. Ottavi contro il Werder e quarti contro l'Arsenal. Ibra non batte un colpo. Ci ha provato due volte Capello, e poi due volte Mancini. Prima nel 2007, mentre Kakà portava il Milan in finale e Ibra si arrendeva dopo il primo turno contro il Valencia. E poi nel 2008, quando la differenza, in Inter-Liverpool, l'ha fatta Fernando Torres.

Arriva Mourinho, ma a far scoppiare Ibra in champions non ci riesce nemmeno lo special one. L'unico che scoppia è Moratti, che nello spogliatoio di Manchester perde la pazienza e rimprovera Zlatan per aver sbagliato troppi gol. Lui pensava che il problema fosse l'Inter, e se n'è andato a Barcellona. La sorte gli ha riservato un brutto scherzo: la sua ex squadra campione d'Europa e 4 occasioni per dimostrare a Moratti di poter essere decisivo anche in Champions. Ma in 4 sfide all'Inter, l'anno scorso è sempre uscito tra i fischi. Come nell'ultima apparizione al Bernabeu, lo stadio dov'è cominciata la sua maledizione europea, e dove i tifosi del Milan sperano che sia finita, una volta per tutte.

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky