08 dicembre 2010

Inter, un'altra figuraccia. Benitez ko anche a Brema

print-icon
wer

Anche l'ex Arnautovic a segno contro l'Inter nel 3-0 di Brema

I nerazzurri, già qualificati agli ottavi di Champions League e con la testa già al Mondiale per club, perdono contro il Werder 3-0 e passano come secondi nel girone. Tanti giovani nell'undici iniziale con Orlandoni, esordiente a 38 anni, in porta

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

Commenta nel Forum della Champions League

Guarda i gol della Champions da Sky Sport


"Non fare brutta figura", questo era il diktat di Massimo Moratti alla vigilia della trasferta di Brema. Una volontà non rispetta e il passivo al Weser Stadion sarebbe potuto essere maggiore. L'Inter chiude il suo girone di Champions League al secondo posto dietro al Tottenham e con una sconfitta per 3-0 indolore per la classifica ma non certamente per il morale alla vigilia di un Mondiale per club da vincere a tutti i costi per raddrizzare una stagione nata sotto cattivi auspici.

Fuori i migliori (Julio Cesar, Maicon, Samuel, Lucio, Chivu, Stankovic, Obi, Sneijder, Milito e Mancini), spazio ai giovani (Biraghi, Nwanko e Santon, poi Natalino) per preservare il resto della squadra da eventuali infortuni in vista della trasferta di Abu Dhabi e l'Inter ha pagato il divario di esperienza. Il Werder ha onorato fino in fondo un impegno a cui non aveva niente da chiedere se non una vittoria contro un avversario di prestigio. Dopo aver dominato il gioco, la rete del vantaggio è arrivata nei minuti finali del primo tempo grazie a un colpo di testa di Proedl deviato da Cordoba nella propria porta alle spalle dell'esordiente Orlandoni, alla prima in Champions a 38 ann .

Nella ripresa pronti via e il 2-0, ironia dellasorte, è siglato da un altro giovanissimo "scartato" dall'Inter: Arnautovic va in gol con un bel tiro da fuori area. Fuori Zanetti per un piccolo risentimento e dentro Natalino, ma la sostanza non cambia. Sono i tedeschi a fare la gara e a rischiare a più riprese il terzo gol, arrivato nel finale con Pizarro. Una risultato penalizzante per quest'Inter arrendevole ma che onestamente di più non poteva fare, con tanti esordienti e soprattutto con la testa già al Mondiale.

Per la statistica l'Inter targata Benitez ha già perduto 7 partite, una in supercoppa europea, 4 in serie A, 2 in Champions League. Con la sconfitta di questa sera con il Werder Brema, i nerazzurri a dicembre appena hanno eguagliato il numero di sconfitte subite in match ufficiali nella stagione 2009/10 targata Mourinho.

Champions: rivivi gli episodi salienti della prima, della seconda, della terza, della quarta, della quinta e della sesta giornata

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky