12 settembre 2011

Milan a Barcellona senza Ibra: infortunio in allenamento

print-icon
ibr

Ibrahimovic non parte per Barcellona e salterà la prima partita di Champions per un infortunio

Il fuoriclasse svedese si è infortunato all'adduttore: non parteciperà alla trasferta al Camp Nou ed è a forte rischio per la gara con il Napoli. L'attaccante non è neanche partito con la squadra per la Spagna. Galliani: "Non ci piangiamo addosso"

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

NEWS - La Champions vale oro: 751 milioni nella scorsa stagione - Il sorteggio Champions della fase a gironi - FOTO: il Napoli affondato dal Barça al Gamper - Sanchez, il primo giorno a Barcellona

Gioca subito al nuovo Fantacampioni!

Così su Sky Barcellona-Milan

Doveva essere una vigilia tranquilla, aspettando la partita del club più titolato del mondo, il Milan, contro quello più forte del mondo, il Barcellona. Invece è accaduto l'impossibile: Zlatan Ibrahimovic, l'uomo che avrebbe dovuto fare la differenza, l'ex di lusso con qualche conto in sospeso con Pep Guardiola, salta all'ultimo momento la trasferta. Allenamento fatale, per lui problemi muscolari. Niente valigia, rimane a casa. Una vera mazzata per il Milan che non vuole farsi piegare dagli eventi: assorbito il colpo, metabolizzati gli effetti potenzialmente devastanti, la trasferta continua con le stesse ambizioni e le medesime speranze.

Al Camp Nou il Milan affronterà nella fase a gironi (gruppo H) il Barcellona di Messi, Iniesta e Xavi. Lo deve fare con qualche problema in attacco e la presenza di Cassano non è per nulla scontata. La notte porterà consiglio ad Allegri dopo una giornata lunga e difficile. Difficile approcciare il Barça ma l'allenatore del Milan incoraggia e sferza i ragazzi: "Non bisogna giocare come abbiamo fatto nei primi venti minuti contro la Lazio. Non abbiamo Ibrahimovic ma è necessario trovare la forza e il coraggio di una grande squadra. Le alternative ci sono. Ibra ci mancherà tantissimo ma studieremo come rimpiazzarlo, guadagnando in qualità".

Cassano potrebbe perdere ancora una volta il tram chiamato desiderio: "Di certo ci saranno Pato e Boateng che, comunque, è un attaccante". Inutile, insomma, piangere sul latte versato o invocare Inzaghi che comunque non avrebbe potuto giocare o El Shaarawy, definito da Galliani un ragazzino. Ed è proprio l'amministratore delegato a infondere grinta al gruppo: "Non piangiamoci addosso. Dobbiamo mantenere la calma e la serenità. Siamo i campioni d'Italia. Non è una partita a eliminazione diretta. Ce ne saranno altre e anche domani dobbiamo pensare che giochiamo contro la squadra più forte del mondo ma che ha meno titoli di noi. Lasciamo da parte la sudditanza psicologica. Il Milan farà la sua partita e mostrerà il suo gioco nello stadio più bello del mondo. E' una festa del calcio".

Appena atterrato con la squadra a Barcellona, Allegri deve affrontare la stampa spagnola che mostra una coda velenosa nei confronti di van Bommel riguardo al duello mondiale con Iniesta. L'olandese smorza ma, dopo quattro domande sul centrocampista azulgrana, con garbo ma con fermezza l'ufficio stampa frena l'onda anomala. L'attenzione dei media è altissima, sala stampa gremita, solo un assaggio dello scenario per quello che Galliani ha definito "il derby del mondo"...

La probabili formazioni

BARCELLONA:
Valdes, Dani Alves, Puyol, Mascherano, Abidal; Xavi, Busquets, Fabregas; Iniesta, Messi, Villa.
MILAN
: Abbiati; Abate, Nesta, Thiago Silva, Zambrotta; Nocerino, Van Bommel, Emanuelson; Seedorf, Boateng, Pato.

Ibra non ci sarà contro il Barcellona: commenta nel Forum

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky