27 settembre 2011

Il Milan cerca un'altra Viktoria. Ibra si allena col gruppo

print-icon
ibr

Zlatan Ibrahimovic ha svolto regolarmente con i compagni la seduta di allenamento

La classifica più corta dopo il successo col Cesena nell'ultima giornata di campionato e l'infermeria più vuota: sono le due buone notizie per il tecnico Allegri in vista del match di domani. Lo svedese è tornato, in attacco ancora Cassano

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

FOTO: Le immagini più belle del nuovo campionato

FOTO - Sfoglia l'album della Champions League

Guida tv: così Milan-Viktoria su Sky

Gioca subito al nuovo Fantacampioni!

Dopo due settimane di lavoro personalizzato per una lesione muscolare all'adduttore, come si legge sul sito del Milan, Zlatan Ibrahimovic ha svolto regolarmente con i compagni la seduta di allenamento di ieri e, non avendo avvertito fastidi all'adduttore, Massimiliano Allegri lo porterà in panchina per la sfida di Champions League di domani contro il Viktoria Plzen.

Senza lo svedese, Antonio Cassano e il giovane Simone Andrea Ganz sono gli unici attaccanti a disposizione. Ma lo staff medico rossonero non sembra intenzionato a prendersi particolari rischi, perché domenica è in programma il big match di campionato contro la Juventus. Non si allena ancora con i compagni Massimo Ambrosini. Sono da valutare le condizioni della sua spalla destra, lussata il 14 settembre contro il Barcellona. In mattinata Ambrosini ha partecipato a un evento di Fondazione Milan assieme ai capitani rossoneri del passato, Paolo Maldini e Franco Baresi, ma ha preferito evitare le interviste. "Massimo mi ha detto che sente ancora dolore - ha rivelato Baresi - spero che possa recuperare presto perché il Milan ha bisogno di giocatori freschi".

La classifica più corta e l'infermeria più vuota sono le due buone notizie per Massimiliano Allegri, che può pensare ai prossimi impegni del suo Milan con maggiore ottimismo. La prima vittoria in campionato contro il Cesena e gli spiragli di recupero di Ambrosini e Ibra sono già importanti passi avanti in un inizio di stagione pieno di infortunati e di prestazioni poco esaltanti.

Domenica sera, come detto, c'è anche la Juventus da affrontare a Torino in uno dei match più difficili del campionato e lo staff medico rossonero punta a ridare lo svedese recuperato al 100% ad Allegri soprattutto per quella gara. Identico il discorso per Kevin Prince Boateng, che oggi verrà nuovamente visitato e spera di poter giocare contro i bianconeri. Dopo il pareggio contro il Catania, la squadra di Conte è sempre in testa ma a soli tre punti di distanza dal Milan, che, in caso di vittoria allo Juventus Stadium, si riprenderebbe il suo ruolo di prima candidata per lo scudetto.

E' delicata anche la partita di domani, assolutamente da vincere per garantirsi un tranquillo cammino nel girone di Champions. Ma i cechi del Viktoria non possono essere considerati un avversario temibile per i rossoneri, che dovranno comunque giocare con un modulo diverso. Probabile il ritorno del Milan all'albero di Natale con Aquilani ed Emanuelson alle spalle di Cassano. Niente da fare per Ambrosini, che ha accusato un problema in allenamento. A centrocampo dovrebbe giocare la coppia olandese Van Bommel e Seedorf, anche se entrambi, a 34 e 35 anni, potrebbero risentire dei tanti impegni ravvicinati. Ma al momento, Allegri di alternative ne ha davvero poche e ci sarà ancora spazio (in panchina) per giovani della Primavera come Mattia Valoti e Simone Andrea Ganz, figlio di Maurizio, diventato maggiorenne da pochi giorni.

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky