17 ottobre 2011

De Laurentiis pregusta il colpaccio, il Bayern è avvisato

print-icon

Il presidente del Napoli si augura che la sua squadra possa giocare un brutto scherzo ai tedeschi nella terza giornata del Gruppo A di Champions al San Paolo: "Tutto è possibile". Nessun alibi per sconfitta di sabato: "Il Parma aveva più fame". IL VIDEO

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

FOTO - Sfoglia l'album della Champions League

Gioca subito al nuovo Fantacampioni!

"Le sconfitte o le vittorie non si dimenticano ma fanno parte di un corredo che esiste e che racconta la storia, il passato, il presente e le aspirazioni future e servono tutte in uguale misura. Io ormai non ci casco più e poiché la strada è lunga non mi esalto come qualcun altro o come i media che hanno bisogno di stabilire chi si contende o chi vince il campionato". Lo ha detto il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, a margine del Napoli film festival, commentando la sconfitta contro il Parma di sabato sera.

"Io corro per me stesso e ho sempre detto di volere un Napoli che cresca - ha ripreso il numero uno napoletano -. Quindi che ci sia una sconfitta o che si sia folli nella gestione delle gare, per cui si può passare da un grandissimo calcio giocato contro il Manchester ad uno meno interessante di quello giocato contro il Parma, è una cosa che mi aspettavo. Come tutte le squadre definite provinciali è venuto qui a fare la sua partita. Avevano più fame - ha proseguito - e  soprattutto loro non hanno la testa alla Champions. Già la Juve quest'anno è più avvantaggiata non avendo le gare in più che abbiamo noi". Secondo de Laurentiis sui suoi giocatori ha pesato il pensiero del match di martedì con il Bayern ma anche i lunghi spostamenti che hanno dovuto fare i nazionali: "mica sono dei robot", ha sottolineato.

Il presidente azzurro ha parlato anche in generale di come vorrebbe il calcio europeo, un suo vecchio cavallo di battaglia: "Sto lavorando per un progetto che sostituisca sia Champions che Europa League e nel quale i club si amministrano da soli, gestendosi da soli il calcio, senza passare per mani passive che succhiano del denaro che invece deve servire alle squadre per crescere. Oggi ci impressioniamo di quello che può incassare un Barcellona o un Bayern Monaco ma non ci rendiamo conto, invece di quello che potrà essere la fatturabilita' di un mondo nuovo ma che è alle porte".

Pensando poi alla partita con il Bayern Monaco - per la quale ci sarà un San Paolo da 'tutto esaurito' -, De Laurentiis è fiducioso. La formazione tedesca non prende gol da 11 incontri, può essere la volta buona? "Speriamo, me lo auguro - le parole del presidente - ma dobbiamo restare con i piedi per terra. Loro sono una signora squadra. Però tutto e' possibile". Napoli-Bayern Monaco sarà diretta dall’arbitro portoghese, Olegario Benquerença.

Guarda anche:

Dopo il ko col Parma. Mazzarri fatalista: "Una partita segnata, non era giornata"

Il Napoli può battere il Bayern Monaco? Di la tua nei Forum

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky