02 novembre 2011

L'Inter ipoteca la qualificazione. Gomez fa tris: Napoli ko

print-icon
cha

L'esultanza di Samuel e quella di Gomez con, sullo sfondo, l'amarezza dei giocatori azzurri: i due volti del mercoledì di Champions delle italiane

I nerazzurri battono 2-1 il Lille e ora si trovano a +4 su Trabzonspor e Cska. Azzurri sconfitti 3-2 a Monaco dal Bayern: sotto 3-0, i campani tornano in gioco con una doppietta di Fernandez, ma non basta. E c'è il sorpasso del City. FOTO

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

Lascia il tuo messaggio a Cassano su Facebook o sul forum di Sky.it

VIDEO -
Tutti i gol da SkySport - I video effetto stadio

Guarda la cronaca dei match


INTER-LILLE 2-1
18' pt Samuel (I), 20' st Milito (I), 38' st De Melo (L)

BAYERN MONACO-NAPOLI 3-2
17', 23' e 42' pt Gomez (B), 45' pt e 34' st Fernandez (N)

LE PAGELLE DI BAYERN-NAPOLI
- LE PAGELLE DI INTER-LILLE

La gioia dell'Inter opposta alla delusione del Napoli: sono gli estremi del mercoledì di Champions delle italiane, serata che ha visto i nerazzurri tornare al successo casalingo contro il Lille 2-1 ed allungare in vetta alla classifica del girone B (+4 su Trabzonspor e Cska), mentre gli azzurri in casa del Bayern Monaco hanno subito, in un solo colpo, il 3-2 dei bavaresi e il sorpasso ad opera del City di Mancini, ora secondo nel gruppo A a +2 sugli azzurri. Due facce per una stessa medaglia, quella della quarta giornata della massima competizione europea.

A Milano, l'Inter ha sudato il giusto per avere ragione dei francesi, raramente pericolosi. Samuel, di testa, ha messo le cose in chiaro dopo 18 minuti, poi i nerazzurri hanno operato a lungo attacchi sterili, diventati fecondi solo a metà ripresa quando Milito ha siglato il 2-0 archiviando la pratica. Un gol che ha narcotizzato un clamoroso errore dello stesso argentino, capace pochi minuti prima di fiondare in curva a sette metri dalla porta vuota il frutto di un perfetto schema da calcio piazzato. Si era sull'1-0 e, a quel punto, i fantasmi di un possibile pareggio si sono materializzati nella mente dei tifosi dell'Inter. Il Lille, però, ha fatto ben poco per punire i nerazzurri: ecco dunque il 2-0, per la soddisfazione di Ranieri e dei pochi sostenitori presenti a San Siro. E il 2-1 di De Melo non ha cambiato l'umore.

Il Napoli, viceversa, non è riuscito a regalare una gioia ai numerosissimi ed entusiasti tifosi azzurri che hanno invaso Monaco: il Bayern ha infatti superato la squadra di Mazzarri con un 3-2 figlio legittimo della tripletta di Mario Gomez, maturata nel primo tempo e che di fatto aveva già chiuso l'incontro. Napoli sostanzialmente mai in partita nel primo tempo, se si eccettua un piccolo segnale di risveglio dopo la terza sberla. Quando, cioè, Fernandez ha accorciato le distanze (proprio lui, correo sulla prima rete di Gomez) e gli azzurri si sono fatti vedere in area bavarese. Maggiore equilibrio nella ripresa, a risultato ampiamente compromesso, con il Napoli abile a reagire e a segnare il 2-3 ancora con Fernandez, il goleador che non ti aspetti. Buono per dare speranza sino alla fine, non per portare a casa punti. Sul taccuino però restano anche le espulsioni di Zuniga e Badstuber.

Un rovescio, quello del Napoli, reso ancora più grave da quanto accaduto in Spagna, dove il Manchester City di Mancini ha superato agevolmente il Villarreal (0-3, doppietta di Touré e rigore di Balotelli) superando così in classifica proprio Hamsik e compagni. Una serata davvero da dimenticare.

Chi vincerà la Champions League? Discutine nei nostri forum

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky