23 novembre 2011

Allegri: "Usciamo sconfitti ma con maggiore autostima"

print-icon
all

Allegri e Ibrahimovic soddisfatti della gara del Milan (Getty)

Il tecnico del Milan è soddisfatto della gara disputata contro il Barcellona, anche se persa 3-2. "Era importante giocare a viso aperto contro di loro". Boateng: "Quando siamo al massimo possiamo fare bene". Ibra: "Il gol? Per i miei tifosi". FOTO

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

VIDEO - Tutti i gol da SkySport - I video effetto stadio

FOTO - Sfoglia l'album della Champions League

GUARDA LE PAGELLE

"Per noi era importante giocare una partita del genere, a viso aperto contro una squadra del genere. Per capire a che livello siamo dovevamo fare in modo diverso rispetto al match di Barcellona. Usciamo sconfitti e questo dispiace, però con un'autostima maggiore". Il tecnico del Milan Massimiliano Allegri si mostra soddisfatto nonostante la sconfitta. "Rispetto alla partita di Barcellona - sottolinea - abbiamo giocato con più coraggio, e questa è una cosa sicuramente positiva. Sono contento perché volevo vedere a che punto eravamo. Questa partita disputata così, contro la squadra che gioca il miglior calcio del mondo, fa capire che siamo sulla buona strada".

Ma c'è un modo per contenere in qualche modo Messi? Il Milan ha fatto proprio tutto il possibile? "Abbiamo commesso alcuni errori - risponde Allegri - ma la squadra ha disputato una buona partita e sono contento di quanto fatto dai ragazzi. Messi? L'ideale sarebbe di accorciarlo il più possibile, ma a volte ci riesci ed altre no, perché non ti dà punti di riferimento. Ma quando siamo riusciti a stare più alti gli abbiamo creato qualche difficoltà". "I gol li abbiamo presi perché, a difesa schierata, non li abbiamo seguiti nei tagli - conclude Allegri -, cosa che invece avevamo fatto bene a Barcellona". 

"Ha vinto la migliore squadra? Oggi abbiamo giocato contro la più forte squadra del mondo, abbiamo fatto bene, segnato due gol, peccato non aver fatto il terzo. Oggi bene, sono contento ma abbiamo perso. La gara mi è piaciuta". Zlatan Ibrahimovic commenta così la sconfitta interna del Milan. "E' stata una grande gara, con grande ritmo e intensità - ha ribadito - Il mio gol? Niente di personale. Ho fatto gol per il mio club, per i miei tifosi, come nelle altre partite. Con Guardiola? Niente di personale, ho detto quello che è successo e basta. Guardiamo al futuro".

Anche Kevin Prince Boateng è soddisfatto della prestazione: "Questa sera abbiamo fatto un gran partita, ma siamo stati un po' sfortunati contro una grande squadra come il Barcellona - ha detto - L'importante è comunque la qualificazione. Loro sono la squadra migliore del mondo, ma tutti hanno visto che quando siamo al massimo della concentrazione possiamo far bene - ha proseguito -. Adesso dobbiamo lavorare bene tutte le settimane per pensare di vincere tutte le partite".

Laconico il commento del presidente Silvio Berlusconi: "Il risultato è giusto. E' stata una lezione di calcio? No, il Milan ha giocato bene solo che il Barcellona di più".

Ovviamente contento del risultato e della prestazione del barcellona Pep Guardiola: ""La gara è andata bene, siamo felici perché venire qui a San Siro, giocare contro il Milan e fare questa prestazione non è facile. Dopo aver vinto tanto abbiamo sempre voglia di essere primi nel gruppo e ci siamo riusciti - ha spiegato - Berlusconi ci ha salutato e ci ha fatto i complimenti. Un presidente che ha fatto tanto per questa società. Con Ibrahimovic non ci siamo dati una stretta di mano? Sì, perché non ci siamo incontrati", ha concluso.

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky