Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
04 novembre 2013

Conte: "Match con il Real cruciale per la nostra Champions"

print-icon
rea

Antonio Conte ha caricato i suoi alla vigilia della sfida di Champions con il Real Madrid (Getty)

L'allenatore della Juve è carico per la supersfida con gli spagnoli: "Viviamo questa vigilia bellissima, orgogliosi di essere tornati a vivere giornate così. Conterà anche il fattore ambientale, chiedo al pubblico di essere calorosissimo"

"E' una bellissima partita, fondamentale per il prosieguo del nostro cammino in Champions, contro una grande squadra come il Real Madrid". Antonio Conte, tecnico della Juventus, non nasconde l'importanza del big match di domani contro gli spagnoli. "Queste partite sono il bello del calcio, è una gara fondamentale che porta tante pressioni ma siamo la Juve e sappiamo di  dover convivere con questo. Veniamo da tre vittorie consecutive in campionato, belle e schiaccianti. Come ho sempre detto dovremo  dimostrare sul campo, così come dimostrato a Madrid, di meritare di  andare avanti in Champions. Altrimenti saremo i primi ad alzarci e ad applaudire chi lo farà al posto nostro", evidenzia Conte, prima di  evidenziare i punti di forza del Real di Carlo Ancelotti.

"Sicuramente è una squadra che conta su un reparto offensivo  straordinario, devastante, soprattutto se fai fare loro il gioco che preferiscono. Ronaldo, Bale, Benzema, Di Maria sono straordinari quando hanno il campo aperto e lo spazio per attaccare, dovremo fare molta attenzione dal punto di vista tattico e ripetere quanto di buono fatto a Madrid smussando gli errori e riuscendo, in fase di possesso palla, a fare male al Real".

Tevez a caccia del gol in Champions - "Davvero è passato così tanto tempo dal mio ultimo gol in Champions league? Beh, speriamo di finire domani questo digiuno". Carlitos Tevez si stupisce - o finge stupore - per la sua astinenza in Europa. Accanto a Conte, nella conferenza stampa della vigilia della sfida casalinga contro il Real Madrid, aggrotta la fronte e sorride prima di formulare il buon auspicio. L'ultima rete in Champions dell'Apache risale al 7 aprile 2009: gol al Porto, quando giocava addirittura nel Manchester United, su assist di Rooney.