Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
24 aprile 2015

Pep torna a casa: "Barcellona la mia vita, loro i migliori"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Il sorteggio delle semifinali di Champions, l'ha messo di fronte al suo passato. Guardiola non nasconde l'emozione del ritorno: "Se sono qui al Bayern è perché sono stato al Barça". Luis Enrique elogia l'amico Pep: "Hanno il miglior allenatore"

Prima o poi doveva succedere. Nella seconda semifinale stellare di Champions League, Pep Guardiola tornerà a casa. A Barcellona ha vinto tutto ed è diventato uno dei migliori allenatori al mondo. "Naturalmente è speciale, è casa mia. Se sono qui è perché sono stato a Barcellona". E’ la prima volta che torna al Camp Nou da avversario, ma non ci sta a fare cattive figure. Per questo avverte i suoi: "Se commettiamo a Barcellona gli stessi errori fatti nei primi 8 minuti della gara col Porto, la sfida si chiude già lì sono una grande squadra come lo siamo noi, se sei in semifinale affronti grandi squadre. Ho grande rispetto per loro e sono contento di aver la possibilità di affrontarli nella mia carriera”.

Su Luis Enrique - "Al suo primo anno può già centrare il Triplete, sono molto contento per lui. "Sarà dura – aggiunge -, ma per fortuna giochiamo in casa il ritorno, e può essere un vantaggio per noi – è invece il commento del capitano del Bayern, Philipp Lahm -. Entrambe le squadre giocano bene. Il Barcellona è in un buon momento di forma, abbiamo il 50% di possibilità". Per Manuel Neuer "ovviamente sarà dura, non ci sono gare facili in semifinale. Abbiamo battuto il Barcellona in entrambe le semifinali del 2013 ma conta poco. Le situazioni sono cambiate per entrambi i club. Abbiamo bisogno di due grandi prestazioni se vogliamo andare in finale". Fra gli ex Thiago Alcantara, che trova da avversario il fratello Rafinha: "Sarebbe stato difficile in ogni caso per noi. Sarà un onore giocare di nuovo al Camp Nou e faremo di tutto per andare in finale”.

Qui Barcellona -
"Quando c'è un sorteggio del genere penso sempre alla poca fortuna che ha la squadra che gioca contro il Barcellona. Con tutto il rispetto, ma è ciò che vedo se mi metto  dall'altra parte". Luis Enrique manda un messaggio al Bayern Monaco: "Di fronte avremo una squadra con le stesse nostre ambizioni e con il miglior allenatore", dice riferendosi all'amico Pep Guardiola, amatissimo ex allenatore dei blaugrana. "Ha vinto innumerevoli titoli e mi piace il modo in cui lo ha fatto, con un calcio d'attacco. Si è adattato bene ad un altro paese con una lingua  molto complicata e ha saputo comunicare ciò che voleva. E poi è un mio amico e io penso sempre che i miei amici sono i migliori. Sarà una sfida speciale perché é la prima volta che affronto Guardiola, in più con il Barcellona". Per Luis Enrique, non sarà facile nemmeno per il Real Madrid, che incontrerà la Juventus: "In semifinale non esistono avversari facili".