user
11 settembre 2017

Barcellona-Juventus, Valverde: "Dybala fortissimo, ma temo la Juve"

print-icon

L'allenatore del Barcellona alla vigilia della sfida con la Juventus: "L'anno scorso ci hanno messo il difficoltà, ora mi aspetto una partita intensa. Dybala è un calciatore importante nel mondo, Messi se sta bene è una risorsa fondamentale. Iniesta? E' importante che giochi dove si trova a suo agio". E ter Stegen esalta Buffon: "E' un idolo per tutti. Con la Juve non cerchiamo rivincite"

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

Esordio in Champions League per Barcellona e Juventus, per un remake del quarto di finale dello scorso anno. In quell'occasione i bianconeri ebbero la meglio, vincendo per 3-0 allo Stadium e strappando uno 0-0 al Camp Nou. Ora, in Spagna, la prima gara della fase a gironi di quest'edizione della Champions League, con i blaugrana che hanno voglia di rivincita. "L'anno scorso la Juventus ci ha messi in difficoltà, bisogna stare attenti – ha dichiarato in conferenza stampa l'allenatore Valverde – Mi aspetto una partita intensa, fra due squadra di livello e con un risultato importante in palio. Iniziamo questa Champions League con una sfida entusiasmante, abbiamo voglia di andare avanti per provare a vincere tutto. Siamo in un buon momento, abbiamo vinto il derby per 5-0 e vogliamo ottenere una vittoria anche contro la Juve. E' fondamentale iniziare bene in Europa. La Champions League è sempre un'emozione speciale se vissuta con il Barcellona, è un club che ha il dovere di vincere. Lotta a due con i bianconeri? Non è così, bisogna rispettare tutte le squadre del girone. Gli infortuni della Juve non cambiano niente, mancheranno calciatori importanti ma Allegri ha una rosa ben attrezzata. Seguo sempre la Serie A, hanno perso Bonucci ma chi è rimasto non è da meno".

"Dybala importante nel mondo, Messi una risorsa"

Ci sarà la sfida Dybala-Messi, ma anche tanti altri campioni in campo. "Dybala è un calciatore importante nella Juventus e nel mondo – prosegue – Ma è l'insieme della squadra bianconera che mi preoccupa, non solo le sue individualità. Messi è in ottima forma, ma questo non mi tranquillizza perchè tutti i giorni c'è una nuova sfida. Ma sappiamo che se sta benissimo è una risorsa importante. Dembelé? Se gioca è perchè credo sia in grado di farlo. Si sta allenando bene, ogni giorno che passa si integra sempre più. Il suo momento arriverà presto. Iniesta? Per noi è fondamentale, ma io devo pensare al presente e anche alle partite successive. Il suo ruolo è logorante, vedremo col passare del tempo come vanno le cose e quanto posso utilizzarlo. Poi, per quanto riguarda il suo futuro, ognuno è padrone del proprio destino: è importante che giochi dove si sente a suo agio". 

ter-Stegen: "Buffon è un idolo, non cerchiamo rivincite"

Oltre a Valverde ha parlato anche il portiere Marc-André ter Stegen, che ha mostrato grande ammirazione per Gigi Buffon: "E' un idolo per tutti nel calcio, molti alla sua età hanno già smesso mentre lui resta al top. Ho grande rispetto per Buffon, mi auguro possa giocare ancora. Dybala erede di Messi? Ha grandi qualità, è migliorato ancora e può fare la differenza. E' pericoloso, ma siamo pronti ad affrontarlo". Sulla partita, aggiunge: "Se vinci tre partite in campionato senza subire gol, inizi la Champions con buone sensazioni. Anche se sappiamo che non sarà facile, vogliamo vincere. Non cerchiamo vendette o rivincite, vogliamo vincere senza guardarci indietro: lo scorso anno ormai è passato. Valverde ci ha cambiati un po', ci approcciamo alla partita in modo diverso. Vogliamo lottare non solo per la Champions, ma anche per coppa e campionato. Dembelé? Ci vorrà un po' di tempo per ambientarsi, non ci s'inserisce in una squadra in pochi giorni. Abbiamo buone sensazioni, vogliamo farlo sentire a proprio  agio perchè possa esprimersi al meglio".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi