user
13 febbraio 2018

Juventus-Tottenham, Pochettino: "Grande reazione, abbiamo dominato"

print-icon
Mauricio Pochettino - Tottenham

Mauricio Pochettino, allenatore del Tottenham (getty)

L'allenatore argentino dopo il pareggio dello Stadium: "Fatto il nostro gioco, abbiamo dominato per gran parte della gara e sono orgoglioso dei miei giocatori. Ritorno? Qualificazione aperta, la Juventus è molto forte ed esperta"

JUVE-TOTTENHAM 2-2: IL RACCONTO

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

Impresa Tottenham: allo Juventus Stadium finisce 2-2 l'andata degli ottavi di finale di Champions League, con gli inglesi che riescono a recuperare il doppio svantaggio iniziale firmato Higuain. Qualificazione ai quarti che ora si fa più agevole per la squadra di Mauricio Pochettino, che a Wembley potrà giocare anche per il pareggio. Soddisfatto a fine gara l'allenatore argentino: "Abbiamo dominato la Juve per gran parte della gara - ha ammesso - facendo il nostro calcio. Forse sul primo gol Higuain era anche in fuorigioco. Dopo il 2-0 c'è stata una grande reazione da parte nostra: la qualificazione ai quarti di finale è aperta, anche se la Juventus resta una squadra molto forte. Sarà una gara di ritorno molto competitiva, intanto la gente s'è divertita guardando la gara di questa sera". Sulla partita: "All'inizio non sapevo cosa pensare, forse il primo gol era in fuorigioco ma non mi voglio lamentare. Abbiamo concesso un gol in una situazione in cui saremmo dovuti essere più solidi. E non si può fare contro una squadra come la Juventus. Però dopo il secondo gol non avevamo niente da perdere. Ora sono orgoglioso, abbiamo mostrato un grande carattere che ha giocato due finali nelle ultime tre stagioni, che ha grande esperienza in campo. Noi siamo giovani, penso che una prestazione del genere debba rendermi più che soddisfatto".

"Energia fantastica, complimenti ai giocatori"

Sulla condizione della sua squadra, poi, Pochettino ha detto: "L'energia è stata fantastica. Abbiamo giocato sabato, loro venerdì. Una giornata in più o in meno, a questi livelli, fa tanto. Poi venivamo dalla gara con l'Arsenal: i giocatori sono stati fantastici e voglio fargli i miei complimenti, hanno messo tutto in campo e cambiare le cose non è facile, ci vuole più energia". E la crescita della squadra è evidente: "Nelle ultime settimane abbiamo parlato tanto di questo. Penso che abbiamo più esperienza, ma meno della Juventus. Siamo partiti non bene, ma questo mostra che siamo abbastanza maturi da poter competere in Champions League. Abbiamo messo in campo grande carattere, è la nostra quarta stagione insieme e ci stiamo sempre migliorando. Penso che l'aspetto psicologico fosse l'ultimo, ma che fosse necessario per provare a essere competitivi", ha concluso.  

Champions League 2017-2018: tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi