user
13 marzo 2018

Chelsea, Conte: "All'andata quasi perfetti, spero che Iniesta sia in campo"

print-icon

Le parole dell'allenatore italiano in conferenza stampa: "Sono davvero molto eccitato per il match, spero che per i miei giocatori valga la stessa cosa. Nel calcio non puoi mai essere sicuro di nulla, dobbiamo fare una grande gara per provare ad andare avanti in questa competizione"

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

Dopo il pareggio per 1-1 ottenuto in casa, il Chelsea di Antonio Conte si prepara ad affrontare il Barcellona nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Champions League. La posta in palio è altissima, i Blues devono prendersi un posto nei quarti al Camp Nou. Atterrati in Spagna nel pomeriggio, l'allenatore italiano e suoi calciatori hanno così iniziato l'avvicinamento al fischio d'inizio del match e si sono presentati in conferenza stampa per anticipare i temi della sfida. Così Conte (insieme a Willian) ha fatto il punto sulle aspettative e sulle condizioni del gruppo.

Sull'atteggiamento

"Giochiamo in un stadio che è fantastico e ha un campo grande. Credo che ogni singolo giocatore abbia bisogno di giocare questo tipo di partite per essere felice, molti dei miei calciatori non hanno mai giocato in questo stadio. Per loro sarà la prima volta e certamente vorremo fare del nostro meglio. Nella partita di andata abbiamo giocato veramente bene, quasi una partita perfetta. Sappiamo che il Barcellona è una delle migliori squadre del mondo e se vuoi sconfiggerla devi giocare in maniera perfetta. Conosciamo la filosofia dell’avversario, per vincere la partita dobbiamo fare del nostro meglio e avere la concentrazione al massimo. Ci saranno dei momenti della gara in cui soffriremo ma quando avremo il pallone noi dovremo avere nella nostra testa e nel nostro cuore la certezza di poter segnare. Quando parlo di sofferenza dico che ogni squadra qui deve essere pronta a farlo, perché il Barcellona domina la partita e gioca tra le linee. Per questo motivo serve il massimo dell’attenzione e restare compatti".

"Iniesta un genio del calcio"

"Dobbiamo difendere al meglio e quando siamo in possesso provare a sfondare, nella stessa maniera in cui abbiamo fatto a Stamford Bridge. All’andata abbiamo messo in pratica un piano che avevamo e alla fine il risultato finale non è stato buono per noi. L’1-1 significa che dobbiamo segnare e se vogliamo andare avanti dobbiamo rimanere in partita anche se non sarà semplice. La possibile assenza di Iniesta? È un grandissimo giocatore che ha fatto la storia del club in cui gioca. Ci sono tanti grandi giocatori con grande talento e Andrés è un genio del calcio. Mi piace paragonarlo a Pirlo. Non so se domani ci sarà ma in questo tipo di partite è sempre bello affrontare i migliori e mi auguro che possa essere della gara".

Sulle condizioni del gruppo

"Morata? Questa è la sua prima stagione 'completa' perché alla Juve e al Real era spesso in panchina. Deve avere pazienza, stiamo parlando di un ottimo attaccante, molto importante per noi. Così come Rudiger domani potrebbe giocare. Sono davvero molto eccitato per il match di domani  - ha concluso Conte - spero che per i miei giocatori valga la stessa cosa. Per un allenatore non è semplice dormire la notte prima della partita. Nel calcio non puoi mai essere sicuro di nulla. All’andata abbiamo giocato molto bene e creato grandi occasioni contro una squadra che ha praticamente vinto il suo campionato e ha le caratteristiche per concludere al meglio la sua stagione. Dobbiamo fare un grande match per provare ad andare avanti in questa competizione".

Champions League 2017-2018, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi