user
13 marzo 2018

Shakhtar, Fonseca amaro: "Abbiamo dominato, la Roma è stata cinica"

print-icon
Paulo Fonseca - Shakhtar

Paulo Fonseca, allenatore dello Shakhtar (getty)

L'allenatore portoghese amareggiato dopo l'eliminazione dalla Champions League: "Calcio ucraino non all'altezza dei top campionati europei, dovevamo sfruttare molto meglio le occasioni che ci sono capitate. Auguro alla Roma di avere successo"

ROMA-SHAKHTAR 1-0: IL RACCONTO

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

Niente quarti di finale: lo Shakhtar si ferma agli ottavi di Champions League. Merito, soprattutto, di una Roma solida, capace di sfruttare al meglio il vantaggio dato dal gol segnato in trasferta in Ucraina nel match di andata. Amareggiato, dopo l’1-0 dell’Olimpico, Paulo Fonseca: “In primis vorrei congratularmi con la Roma, gli auguro tutti i successi per la fase successiva - ha ammesso il portoghese nel post - Non posso giudicarla da una gara soltanto, ma posso dire che ha sfruttato l'unica occasione che ha avuto. Lo Shakhtar ha dominato tutta la partita ed è rimasta sempre intorno all'area giallorossa, anche in 10 contro 11".  Su Dzeko: "Sicuramente avendo segnato il gol vittoria è stato un giocatore chiave. La Roma non ha avuto molte occasioni, noi abbiamo mantenuto il possesso giocando molto nella metà campo avversario. Potevamo sfruttare meglio le occasioni avute nella gara d'andata, se lo avessimo fatto, avremmo chiuso tutto in anticipo”.

"Il calcio ucraino non all'altezza dei top d'Europa"

Ora per lo Shakhtar l’obiettivo sarà riconfermarsi nella prossima stagione: “Ovviamente mi piacerebbe giocare di nuovo la Champions, datemi un nome di un allenatore che non vorrebbe - ha continuato Fonseca - Se rimango? Non posso dirlo, ma posso dire che mi piace la squadra, la gente e il paese. Vediamo. Ce lo dirà solo il futuro”. Una battuta, infine, su cosa manca allo Shakhtar: “Dobbiamo valutare tutto insieme al club. Dovremo guardare tanti aspetti. Il calcio ucraino non è all'altezza dei top campionati in Europa. Servono investimenti completamente diversi. Noi dobbiamo investire sulla formazione e solo grazie a questo riusciamo ad andare avanti con questa continuità anche nella massima competizione continentale”, ha concluso.

Champions League 2017-2018: tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi