Napoli Liverpool 1-0: gol e highlights. Decide Insigne al 90', festa al San Paolo

Vittoria all'ultimo respiro per gli azzurri di Ancelotti che superano 1-0 i Reds. Ottimo Napoli nell'arco del match: Insigne e Milik pericolosi nel primo tempo, traversa di Mertens nel finale. Decide Insigne al 90' su assist di Callejon. Sono 4 i punti in classifica per Ancelotti al comando del gruppo C. La tua squadra in Italia e in Europa? Guardala su Sky anche sul digitale terrestre. Clicca qui

NAPOLI-LIVERPOOL MINUTO PER MINUTO

NAPOLI-LIVERPOOL 1-0

90' Insigne

Napoli (4-4-2): Ospina; Maksimovic, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik (81' Zielinski), Ruiz (68' Ruiz); Milik (68' Mertens), Insigne. All. Ancelotti

Liverpool (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Gomez, Van Dijk, Robertson; Milner (76' Fabinho), Wijnaldum, Keita (19' Henderson); Mané (88' Sturridge), Salah, Firmino. All. Klopp

Ammoniti: Koulibaly (N), Milner (L)

1 nuovo post
50' - Milik! Il polacco scarica il sinistro dal limite dell'area, tiro potente che rimbalza davanti ad Alisson bravissimo a respingere! Il pallone resta in area piccola e viene spazzato da Gomez: subito pericolosi gli azzurri!
- di luca.cassia
49' - Avvio convincente del Napoli subito in controllo del match, approccio coerente con il primo tempo offerto dagli uomini di Ancelotti!
- di luca.cassia
46' - Tralasciando il cambio di Klopp nel primo tempo per l'infortunio di Keita (dentro Henderson), si è ripartiti senza novità dopo l'intervallo
- di luca.cassia
AL VIA IL SECONDO TEMPO! SI RIPARTE DALLO 0-0 TRA NAPOLI E LIVERPOOL!
- di luca.cassia

Squadre di nuovo in campo, intanto si scalda intensamente Hysaj: si prospetta un cambio in corso d'opera per il Napoli di Ancelotti

- di luca.cassia
FINE PRIMO TEMPO AL SAN PAOLO! 0-0 TRA NAPOLI E LIVERPOOL!
Intensità e gioco piacevole nei primi 45 minuti tra le due avversarie: meglio gli uomini di Ancelotti pericolosi al tiro con Insigne e Milik, chance invece negate alla squadra di Klopp grazie ad un assetto ordinato e padrone della manovra. Si ripartirà senza reti nel secondo tempo al San Paolo
- di luca.cassia
47' - Giallo per Milner che entra in ritardo su Allan già liberatosi del pallone: ammonizione giusta per il centrocampista dei Reds
- di luca.cassia
46' - Fuorigioco fischiato a Callejon trovato con il solito cambio di gioco da Insigne: ottima l'idea per lo spagnolo che aveva messo al centro, tuttavia la sua posizione era effettivamente al di là della linea del Liverpool
- di luca.cassia
45' - Saranno quattro i minuti di recupero, minutaggio dettato dall'infortunio occorso a Keita
- di luca.cassia
43' - Rapido contropiede del Napoli che, a partire dal disimpegno di Allan in difesa, riparte palla al piede con la progressione centrale di Mario Rui: manca l'ultimo passaggio al portoghese che cercava Ruiz sulla sinistra, pallone sul fondo
- di luca.cassia
40' - Calcio di punizione dalla destra per il Napoli affidato al piede di Callejon: lo spagnolo scodella al centro trovando l'uscita di Alisson, tuttavia il gioco era fermo per la posizione di fuorigioco contestata ad Albiol
- di luca.cassia
37' - Brividi per il Napoli che rischia sull'offensiva di Salah trovato in profondità da Alexander-Arnold: l'ex Roma, spostato sulla destra, appoggia al centro per Firmino, invito sporcato da Maksimovic che involontariamente serve Ospina al recupero del pallone
- di luca.cassia
35' - Ospina esce di pugno abbattendo Albiol: puntuale l'intervento del portiere colombiano sul cross di Firmino dalla destra, ne fa le spese il compagno che riesce comunque a riprendere il gioco
- di luca.cassia
33' - Milik! Mario Rui dalla sinistra trova Milik ben appostato nel cuore dell'area: controllo e sinistro immediato respinto con un pugno da Alisson che poi recupera la sfera! Ancora un'offensiva targata Napoli!
- di luca.cassia
33' - Applausi per Koulibaly che, stavolta, entra in scivolata su Salah sottraendogli il pallone al limite dell'area: intervento pulito del centrale azzurro
- di luca.cassia
30' - Albiol concede un fallo laterale chiudendo l'imbucata al centro destinata a Mané. Qualche difficoltà finora per il tridente dei Reds controllato dalla difesa a tre impostata da Ancelotti
- di luca.cassia
25' - Ammonito Koulibaly che, dopo essersi lanciato in una sgroppata sulla sinistra, si allunga il pallone e abbatte Van Dijk con una scivolata in ritardo
- di luca.cassia
23' - Cambio di gioco di Ruiz per Callejon, cross al volo dalla destra intercettato dalla difesa inglese. Intanto ha iniziato a piovere copiosamente sul San Paolo
- di luca.cassia
19' - Fuori Keita, come detto, sostituito da Henderson già dotato della fascia di capitano. Non cambia nulla nello scacchiere del Liverpool
- di luca.cassia
17' - Problema muscolare intanto per Keita, gioco fermo al San Paolo. Non ce la fa il centrocampista di Klopp che esce in barella e costringe i Reds al primo cambio
- di luca.cassia

All’ultimo respiro c’è Insigne. Il 6° gol stagionale di Lorenzinho, il primo in questa edizione di Champions, regala la festa al San Paolo che si concede il lusso di battere gli ultimi finalisti della competizione. Un ottimo Napoli quello servito da Ancelotti, reduce dallo 0-0 di Belgrado e sceso in campo per stravolgere il proprio destino in Europa: gli azzurri si sono fatti preferire nell’arco dei 90 minuti per intensità, approccio alla sfida e chance create. Pericolosi Insigne e Milik nel primo tempo, traversa di Mertens nell’assalto alla porta di Alisson nella ripresa. Decisivo, manco a dirlo, il solito numero 24 servito al 90’ da Callejon. Ancelotti vola a quota 4 punti nel gruppo C davanti ai Reds e al PSG vittorioso a valanga sulla Stella Rossa.

Supremazia Napoli

Azzurri in campo con il 4-4-2 dalle precise disposizioni, modulo che nel pre-partita suggeriva una difesa a tre in fase di possesso: in realtà la linea è a quattro con l’arretramento di Mario Rui, assetto più coperto in risposta al potenziale offensivo di Klopp. Maglia da titolare per Maksimovic affiancato da Albiol e Koulibaly nel confronto con i temibili Mané, Salah e Firmino, spazio anche per Ruiz largo sulla sinistra e capitan Hamsik oltre alla coppia Insigne-Milik. Immancabili i brividi al San Paolo durante l’inno della Champions, appuntamento che registra 45mila spettatori attesi dalla risposta allo scatenato PSG travolgente ai danni della Stella Rossa. Convince lo schieramento adottato da Ancelotti nei primi 45 minuti, organizzazione e intensità elevata dinanzi ad un’avversaria che fa dei ritmi e delle verticalizzazioni le proprie armi migliori. Poco spazio concesso al trio dei Reds, ottima la gestione del gioco del Napoli dalla paziente costruzione e dalle trame in velocità. Se Allan convince in entrambe le fasi, l’occasione più pericolosa la crea il solito Insigne all’11’: Callejon sposta il pallone sulla sinistra per Lorenzinho, diagonale a incrociare che sfiora il palo di Alisson. Meno fortuna per il numero 24 al tiro pochi minuti più tardi, intanto Keita abbandona il gioco per problemi muscolari (fuori in barella) mentre Koulibaly si guadagna un giallo per eccesso di irruenza. È proprio la difesa inedita di Ancelotti a strappare applausi per anticipi e chiusure, consensi ricevuti anche da Milik che alla mezz’ora impegna Alisson con un sinistro nel cuore dell’area. All'intervallo due chance per gli azzurri avanti pure per possesso palla: ottimo Napoli nei primi 45 minuti sotto la pioggia del San Paolo.

All'improvviso Insigne

Dopo la pausa si riparte con lo stesso copione della prima frazione: supremazia azzurra per intraprendenza e occasioni, vedi il sinistro di Milik al 50’ addomesticato non senza problemi da Alisson. Sale di livello anche Ruiz insidioso al tiro e in inserimento: nient’altro che l’ennesimo segnale del dominio del Napoli per possesso, velleità e corner conquistati (quattro) nel quarto d’ora iniziale. Qualche brivido sul sinistro dal limite di Salah prima del doppio cambio (Verdi per Ruiz e Mertens per Milik) alla caccia di un gol pesantissimo per la classifica nel girone. Gomez salva sulla linea sul tiro-cross di Callejon, è invece la traversa a negare la rete a Mertens dal tap-in risolutore a pochi passi da Alisson. Quando un altro 0-0 sembra andare in archivio nella Champions del Napoli, al 90’ l’ennesima incursione di Callejon trova Insigne appostato sul secondo palo: Gomez in ritardo e Alisson inerme per la scivolata da tre punti di Lorenzinho. Festa al San Paolo, azzurri in vetta al girone con tre punti pesantissimi conquistati contro il Liverpool.

I più letti