PSG Napoli 2-2: gol e highlights. Insigne e Mertens a segno, beffa Di Maria al 93'

Sfuma il capolavoro di Ancelotti frenato al 93' al Parco dei Principi: avanti con uno splendido pallonetto di Insigne, gli azzurri incassano il pareggio del PSG con la sfortunata autorete di Mario Rui. Illude il guizzo di Mertens, 2-2 targato Di Maria in pieno recupero. Azzurri scavalcati al comando del gruppo C dal Liverpool a quota 6 punti, uno in più del Napoli che tiene a distanza i parigini

PSG-NAPOLI MINUTO PER MINUTO

RAFINHA E JORDI ALBA: BARCELLONA-INTER 2-0

POKER REDS, FRENA IL TOTTENHAM. DORTMUND A VALANGA

PSG-NAPOLI 2-2

29' Insigne (N), 61' aut. Mario Rui (N), 77' Mertens (N), 93' Di Maria (P)

Paris Saint Germain (4-2-3-1): Areola; Meunier, Marquinhos, Kimpembe, Bernat (46' Kehrer); Rabiot, Verratti (83' Diaby); Mbappé, Di Maria, Neymar; Cavani (75' Draxler). All. Tuchel

Napoli (4-4-2): Ospina; Maksimovic, Koulibaly, Albiol, Mario Rui; Callejon (87' Rog), Allan, Hamsik, Ruiz; Insigne (54' Zielinski), Mertens (84' Milik). All. Ancelotti

Ammoniti: Marquinhos (P), Mertens (N), Mario Rui (N), Callejon (N)

1 nuovo post
68' - Mertens! Il belga controlla al limite dell'area e scaglia un destro a lato di poco, azione pericolosa del Napoli costruita con la qualità di Ruiz a cercare il guizzo di Mertens!
- di luca.cassia
66' - Napoli che ha subito reagito affacciandosi dalle parti di Areola con Zielinski e Ruiz, quest'ultimo al tiro con un pallone che termina altissimo sopra la porta del PSG
- di luca.cassia
Sfortunatissimo il Napoli che incassa l'1-1 del PSG con un autogol di Mario Rui: discesa di Meunier sulla destra che va al cross, pallone intercettato dal terzino portoghese che devia nella propria porta. Nulla da fare per Ospina, trova il pareggio la squadra di Tuchel!
- di luca.cassia
61' - PAREGGIO DEL PSG! AUTORETE DI MARIO RUI!
- di luca.cassia
60' - Mertens! Rasoterra dell'attaccante azzurro dal limite dell'area che trova la risposta di Areola! 
- di luca.cassia
58' - Cavani reclama un calcio di rigore a causa dell'opposizione di Mario Rui: non è dello stesso avviso l'arbitro Zwayer che lascia correre, decisione che sembra corretta
- di luca.cassia
56' - Sempre più alta la pressione del PSG, Napoli in apnea dopo i primi dieci minuti della ripresa. Possesso palla e supremazia territoriale a favore della squadra di Tuchel
- di luca.cassia
54' - Intanto ci sono problemi per Insigne che lamenta un colpo allo sterno che complica la respirazione: uscirà proprio Insigne, dentro al suo posto Zielinski
- di luca.cassia
52' - Meunier di testa! Vola Ospina che respinge l'offensiva del laterale belga, avvio di ripresa favorevole ai parigini estremamente offensivi
- di luca.cassia
51' - Novità tattica per Tuchel così come per Ancelotti in fase di non possesso: altissima la presenza degli esterni Callejon e Ruiz per sporcare la costruzione del PSG
- di luca.cassia
50' - Neymar! Iniziativa personale del brasiliano che scarica il destro dal limite dell'area: Ospina si oppone in qualche modo, tap-in a lato di Cavani che tuttavia era in posizione di offside
- di luca.cassia
49' - Modulo spregiudicato quello dei parigini: altissimi i laterali Meunier e Di Maria, equilibrio che spetta quindi alla coppia Verratti-Rabiot
- di luca.cassia
46' - Tuchel vara la difesa a tre, sarà Di Maria l'esterno sinistro a tutto campo. Un chiaro segnale per spezzare la supremazia del Napoli nel primo tempo
- di luca.cassia
AL VIA LA RIPRESA! SI RIPARTE DALL'1-0 DEL NAPOLI!
- di luca.cassia
Rientrano in campo le due formazioni, ci sarà una novità nel PSG: fuori Bernat e dentro Kehrer
- di luca.cassia

Primo tempo strepitoso del Napoli di Ancelotti, cresciuto dopo un avvio complicato (pericoloso l'ex Cavani) e lucido a sfruttare le amnesie tattiche della squadra di Tuchel: traversa di Mertens al 24', insidioso nuovamente Insigne prima della pausa

- di luca.cassia

Azzurri in vantaggio dopo i primi 45 minuti a Parigi grazie al solito Insigne, autore dello splendido pallonetto che al 29' scavalca Areola e vale l'1-0 all'intervallo

- di luca.cassia
FINE PRIMO TEMPO AL PARCO DEI PRINCIPI! NAPOLI AVANTI 1-0 SUL PSG!
- di luca.cassia
46' - Ancora Insigne! Bravissimo Ruiz a recuperare il pallone e servirlo a Lorenzinho dal solito destro a giro sul palo lontano: stavolta la sfera non inquadra la porta di Areola!
- di luca.cassia
45' - Ci saranno due minuti di recupero
- di luca.cassia

Beffa a tempo quasi scaduto per il Napoli, protagonista di una gara maiuscola al Parco dei Principi. Avanti due volte con Insigne e Mertens, gli uomini dell’ex Ancelotti vengono agguantati prima da una sfortunata autorete di Mario Rui e poi dalla prodezza targata Di Maria al minuto 93. Sfuma un’altra impresa nelle notti di Champions, exploit solo accarezzato dagli azzurri che tuttavia abbandonano Parigi a testa altissima. Certo è che la squadra di Ancelotti si conferma imbattuta nelle prime tre partite del girone come era accaduto solo nell'edizione 2011/12 con Mazzarri in panchina. Le gerarchie del gruppo C premiano ora il Liverpool al comando in virtù del 4-0 rifilato alla Stella Rossa: sono 6 i punti in classifica dei Reds, uno in più del Napoli che tiene a distanza il PSG a quota 4.

Napoli dai mille volti che ritrova Insigne nel 4-4-2 di partenza, modulo chiamato a reggere l’urto degli scatenati Neymar, Mbappé e Cavani. È proprio l’ex Matador, cordialmente salutato da De Laurentiis prima del match, a pungere nell’avvio favorevole alla squadra di Tuchel. Azzurri che prendono le misure e dal 20’ sfruttano il baricentro fuori misura degli avversari: nient’altro che il prezzo da pagare per il PSG quando si dispone di un attacco atomico. L’inerzia del match sorride quindi gli uomini di Ancelotti con Mertens (clamorosa traversa al 24’) e con il solito Insigne prima della mezz’ora: gol numero 8 in stagione, pallonetto delizioso su invito di Callejon dopo il centro decisivo contro il Liverpool. Supremazia che confeziona altre due chance per il numero 24 senza dimenticare i brividi targati Mbappé, fermato da Ospina. Una gestione eccellente capovolta nella ripresa complice l’assetto offensivo imposto da Tuchel: difesa a tre e Di Maria esterno a tutto campo, novità che anticipa lo sfortunato autogol di Mario Rui su cross di Meunier. Episodio che interrompe a 311 i minuti d'imbattibilità della porta azzurra in Europa. Napoli che reagisce pur perdendo Insigne (botta allo sterno) e torna in vantaggio con Mertens, guizzo quasi fatale al 77’. Già, perché in pieno recupero chi riscatta una gara opaca è Di Maria dalla prodezza registrata al minuto 93. Restano solo i rimpianti agli azzurri sempre più protagonisti nelle serate di Champions.

I più letti