user
08 novembre 2018

Pogba perde l'aereo per l'antidoping, torna a Manchester con i tifosi

print-icon

Sarà stata la tensione del dopogara ma Pogba è rimasto troppo a lungo nella saletta antidoping dello Juventus Stadium. Il risultato? Ha perso il volo con il quale è rientrata la squadra. Ne ha preso uno successivo: quello pieno zeppo di tifosi dello United

TUTTI I GESTI PIU' FAMOSI DI MOU

JOSE': "MI HANNO INSULTATO PER 90 MINUTI"

LE REAZIONI DELLA STAMPA INGLESE

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

Capita a volte che la tensione post-gara inibisca alcune funzioni corporee. Molto spesso atleti sorteggiati per l'antidoping devono attendere diverso tempo prima di poter assolvere la prassi dei controlli anti droga obbligatori. E' il caso di Paul Pogba che, a causa dell'antidoping, ha perso l'aereo che ha riportato a Manchester lo United. Infatti, come rivela il Mirror, il centrocampista è stato sorteggiato per i controlli e ha impiegato più del previsto a terminarli. Per questo motivo il giocatore è stato costretto a prendere l'aereo successivo, per intenderci, quello che ha riportato in Inghilterra molti tifosi dei Red Devils.

Sarà stata l'emozione di tornare allo Stadium a giocargli un brutto scherzo. Infatti, in occasione di entrambi i gol dello United si è visto un Pogba poco partecipativo (in segno di rispetto) ai festeggiamenti della squadra e anche nelle interviste ha avuto parole molto belle per i tifosi juventini che lo hanno applaudito sia prima della gara sia dopo il match: "Si parla molto di un mio ritorno nalla Juve - aveva spiegato - Chissà, per ora ho un contratto con il Manchester United. Le reazioni dei tifosi mi hanno toccato, mi mancano e mi manca il calcio italiano, è stato bello tornare in questo stadio dove ho iniziato e ho vinto grandi trofei. Non ho esultato sul 2-1 perché mi sembrava strano come mi è sembrato strano entrare nello spogliatoio degli ospiti".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi