Roma-Porto, Di Francesco: "In Champions dobbiamo essere ambiziosi. Olsen in dubbio"

L'allenatore giallorosso alla vigilia della gara contro il Porto: "Ogni occasione è importante per ritrovare entusiasmo, la Champions League ancor di più. Dobbiamo essere ambiziosi, l'esperienza dello scorso anno ci sarà d'aiuto. Schick indisponibile, Manolas recupera e Olsen è in dubbio"

ROMA-PORTO LIVE

CHAMPIONS LIVE, TUTTE LE NEWS VERSO GLI OTTAVI

DE ROSSI: "KOLAROV E I TIFOSI FACCIANO PACE"

ROMA-PORTO, TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE

CHAMPIONS, PARTITE E CURIOSITÀ SUGLI OTTAVI

1 nuovo post
DI FRANCESCO A SKY - Cosa ti aspetti dall'Olimpico?
Grande sostegno e, da parte nostra, mi auguro di entusiasmarli. È la cosa più importante perché il tifoso della Roma vive di entusiasmo. 
- di ninocr
DI FRANCESCO A SKY - Chi è il pericolo numero uno?
Brahimi è un ottimo calciatore, in Champions è uno di quelli che ha fatto più dribbling. Hanno fisicità dietro, bisogna stare attenti anche sulle palle inattive. Ci vorrà grossa attenzione. 
- di ninocr
DI FRANCESCO A SKY - Come si affronta questa partita?
È determinante fare una grande fase difensiva contro il Porto, che è una squadra fisica, ostica, che sa quello che vuole, che è abituata a queste partite e che ha fatto un grande girone. Non sarà facile, ma dobbiamo essere squadra. 
- di ninocr
DI FRANCESCO A SKY - La semifinale raggiunta l'anno scorso può essere una motivazione in più?
Sì, sicuramente. Siamo in una stagione differente, ma la voglia di ripeterci accomuna un po' tutti. Vogliamo riportare entusiasmo in questa piazza prima di tutto facendo una grande prestazione domani, poi vedremo. 
- di ninocr
DOMANDA A DE ROSSI - Hai mostrato grande attaccamento alla maglia e professionalità, ma si può dire che questa partita può essere il coronamento di un periodo negativo che è passato?
Ma ogni giorno lo è. La cosa importante è la partita, ma non sapere se giocherò ancora sei mesi o un anno. Valuterò sempre le mie condizioni, terrò aggiornati Di Francesco e il dottore. Ma ora dobbiamo pensare alla partita e non a fare dei test sulla mia condizione fisica. 
- di ninocr
DOMANDA A DI FRANCESCO - Quanto è importante la solidità difensiva?
Molto. Soprattutto in questa partita in casa dovremo fare una grande prestazione sotto quest'aspetto per mantenere inviolata la nostra porta. Ma questo non significa perdere la nostra identità, ma bisogna avere qualche accorgimento in più.
- di ninocr
DOMANDA A DE ROSSI - C'è stato il pensiero di smettere?
Era più un punto interrogativo, ma non ho mai pensato di smettere. Se sono rientrato è perché mi sono impegnato tanto per rientrare e se l'ho fatto è solo perché mi sentivo ancora un calciatore. Chiaramente il punto interrogativo dipendeva dalle mie condizioni fisiche, non sapevo quanto il ginocchio avrebbe retto e un'operazione a 35 anni non l'avrei fatta. Ma con un'oculata gestione e l'aiuto dell'allenatore posso ancora giocare. 
- di ninocr
DOMANDA A DI FRANCESCO - Sarà una partita da gambe fresche o esperienza?
Un mix giusto. Ci vuole anche l'esperienza e il saper vivere queste partite. Puoi avere grande gamba, ma se poi ti tremano vai in difficoltà. Uniamo le due cose, perché senza corsa non si va da nessuna parte. 
- di ninocr
DOMANDA A DE ROSSI - In queste due stagioni la Roma è stata più volte vicina al baratro, cosa fa Di Francesco per aiutarvi puntualmente a risalire?
Ha un'idea di calcio, non cambia quando le cose vanno male. Lui sa cosa accade in campo e riconosce i nostri problemi. Un allenatore che mette dieci attaccanti quando le cose vanno male magari sconvolge una squadra intera. Di Francesco, invece, rimane sulle sue idee, chiaramente non è contento quando le cose vanno male ma non ha mai perso la testa, anche in una città dove non è facile restare lucidi. Ma secondo me sull'orlo del baratro non ci siamo stati parecchie volte, io sono stato anche quartultimo in classifica e lì mi sentivo decisamente più sotto pressione. 
- di ninocr
DOMANDA A DI FRANCESCO - Nel 4-3-3 Zaniolo può giocare nel tridente o lo preferisci mezzala?
Non lo so ancora, può giocare anche a destra in attacco come ha fatto altre volte. Ma lì può giocare anche Kluivert o Florenzi. Sto facendo delle valutazioni e nella mia testa c'è anche l'opzione Zaniolo in quel ruolo. 
- di ninocr
DOMANDA A DI FRANCESCO - Come giudichi l'assenza di Marega e cosa pensi di Sergio Conceicao?
Sergio Conceicao sta facendo un grande lavoro, così come fatto anche a Nantes. Dal punto di vista caratteriale ha permesso a questa squadra di migliorare. Marega è un attaccante diverso dagli altri, quando c'è campo aperto diventa molto pericoloso. 
- di ninocr
DOMANDA A DE ROSSI - Noti un'emozione diversa quando giochi?
Allo stadio mi sono sempre sentito a casa mia. Ultimamente sento sempre più l'affetto dei tifosi. Credo sia un po' quello che ha vissuto Francesco Totti, che nel corso della sua carriera ha sempre trovato qualche detrattore. Ma l'importante è sempre giocare bene a pallone. Ci sta il rumore positivo quando fai le cose giuste e quello negativo quando questo non accade. 
- di ninocr
DOMANDA A DI FRANCESCO - Nel 4-3-3 possono giocare insieme De Rossi e Nzonzi?
Ho questo dubbio, sto pensando di farli giocare insieme. Se darà risposte positive, giocherà sicuramente De Rossi. Per il resto vedremo. 
- di ninocr
DOMANDA A DE ROSSI - In questo periodo passato fuori hai pensato anche al tuo futuro?
L'ho sempre detto, se starò bene fisicamente continuerò a giocare. L'allenatore e i miei compagni di squadra non sanno quanto sono importanti per me, mi hanno fatto sentire importante come non mi sono mai sentito in carriera. E quando accade questo è tutto più facile, anche nei mesi passati fuori mi hanno fatto sentire desiderato. 
- di ninocr
DOMANDA A DE ROSSI - Ultimamente sei stato spesso spettatore, cosa hai visto?
Di positivo ho visto tante prestazioni, abbiamo portato a casa dei punti meritati. Di negativo quello che spesso ha detto Di Francesco, andavamo in difficoltà al primo episodio sfortunato. Ma, cancellando Firenze, tutte le prestazioni sono state positive. 
- di ninocr
DOMANDA A DI FRANCESCO - Situazione infortunati?
Sicuramente recuperiamo Manolas, Olsen sarà in dubbio fino a domani mattina. Abbiamo perso Schick per un infortunio muscolare. Tutti gli altri non saranno a disposizione, parlo di Perotti e Under. 
- di ninocr
DOMANDA A DE ROSSI - L'esperienza fatta lo scorso anno può essere un valore aggiunto?
Sicuramente lo sarà, l'anno scorso dicevamo che squadre come Barcellona e Liverpool erano più abituate di noi a giocare determinate partite. Si racchiude tutto nella parola esperienza. Per noi lo scorso anno è stata positiva, ci possiamo anche permettere il lusso di dire che poteva andare meglio. Ma ora è un altro torneo, dobbiamo pensare alla partita di domani. 
- di ninocr
DOMANDA A DI FRANCESCO - Quanto peseranno le assenze del Porto?
Ha ottimi sostituti, calciatori con qualità importanti. Ma al di là dei singoli è una squadra, in Champions è tra le formazioni che ha vinto più duelli difensivi. Dal punto di vista fisico sarà una partita molto dispendiosa.
- di ninocr
DOMANDA A DE ROSSI -  Sei intervenuto a difesa di Kolarov, è il momento di ricomporre un qualcosa che si è rotto? 
Ne sarei contentissimo, Kolarov è per me un fratello. Dico ai tifosi di continuare a fidarsi di me. Kolarov è un grande professionista, non salta un allenamento e dà sempre quello che deve dare, a volte anche giocando in condizioni precarie. Preferisco questi uomini rispetto ad altri che dicono parole al miele ma si fermano al primo dolorino o si lamentano quando l'allenatore gli cambia il ruolo. Il tifoso va anche assecondato quando i risultati non arrivano, se dovesse ricomporsi la frattura sarei felicissimo. 
- di ninocr
DOMANDA A DI FRANCESCO - Possiamo dire che la Champions è la sua competizione preferita?
Il percorso è sempre lungo, ma è un'occasione per fare una grande partita e riportare entusiasmo nell'ambiente. Ogni occasione è importante, la Champions ancor di più. Solo due italiane sono rimaste in questa competizione, dobbiamo essere ambiziosi. 
- di ninocr

I più letti