Juve-Ajax, De Jong convocato. L'agente: "Infortunio? È stata solo precauzione"

Champions League

Dovrebbe essere in campo allo Stadium contro la Juventus il 21enne centrocampista olandese, uscito prima della mezz'ora nella vittoria per 6-2 contro l'Excelsior. De Jong è stato regolarmente inserito tra i convocati dell'Ajax di Ten Hag, fiducia giustificata dall'agente Ali Dursun che ha rassicurato riguardo alle condizioni del giocatore: "Si è fermato per precauzione, ha sentito un fastidio al bicipite femorale. È stata più la paura"

JUVE-AJAX LIVE

JUVE-AJAX, COME VEDERE LA PARTITA SU SKY

JUVE: CALENDARIO - RISULTATI - NEWS

Regolarmente inserito tra i convocati dell’Ajax di Erik Ten Hag, Frenkie De Jong viaggerà con la squadra per il ritorno dei quarti di Champions League contro la Juventus. Un match fondamentale per la capolista della Eredivisie, 74 punti come il PSV Eindhoven dopo il 6-2 imposto all’Excelsior: una vittoria netta che, tuttavia, aveva privato a gara in corso del centrocampista 21enne a causa di un problema al bicipite femorale. Sostituito prima della mezz’ora da Ekkelenkamp, De Jong aveva abbandonato il campo a colloquio con il medico Maikel Van Wijk toccandosi vistosamente la coscia destra. Sostituzione d’obbligo che non ha escluso il giocatore dalle convocazioni degli olandesi verso la Juve, fiducia concessa pure allo squalificato Nico Tagliafico che non potrà disputare il match ma parteciperà alle sessioni d'allenamento.

L'agente di De Jong: "Si è fermato per precauzione"

Si era trattato solo di un cambio precauzionale, parola dell’agente Ali Dursun. Intervenuto ai microfoni del De Telegraaf, il procuratore di Frenkie De Jong ha rassicurato i tifosi dell’Ajax in merito alle condizioni del giocatore uscito anzitempo nell’ultimo match di campionato. "Si è fermato per precauzione - ha spiegato l’agente al quotidiano olandese -, Frenkie sentiva un fastidio al bicipite femorale ma non c’è stato alcun momento nel quale ha sentito veramente dolore. Sembra che la paura sia stata maggiore del danno". Nient’altro che uno spavento quindi a detta dell’agente del giocatore, tesi inizialmente confermata dalle convocazioni di Ten Hag che dovrebbe restituire all’Ajax uno dei suoi uomini chiave nella partita decisiva contro la Juve di Allegri.

I più letti