De Roon prima di Dinamo-Atalanta all'Uefa: "Potete cambiare foto?". La replica su Twitter

Champions League

Divertente scambio di battute tra il centrocampista olandese, punto fermo dei nerazzurri di Gasperini, e l'account social della Uefa. Nel mirino la foto adottata su Twitter per l'avvicinamento alla sfida contro la Dinamo Zagabria: "Finalmente gioco in Champions e loro scelgono questa immagine". Lamentela ricevuta non senza ulteriore ironia rivolta al giocatore

CHAMPIONS, 1^ GIORNATA: APRONO INTER E NAPOLI

IL CALENDARIO: ATALANTA - INTER - JUVE - NAPOLI

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

È quasi esaurito il countdown per lo storico debutto dell’Atalanta in Champions League. Appuntamento mercoledì alle 21.00 allo stadio Maksimir, casa della Dinamo Zagabria ovvero la prima avversaria dei nerazzurri di Gasperini nell’Europa che conta. Una prima volta attesissima a Bergamo e pure in squadra, match inaugurale del gruppo C che indirizzerà il cammino della Dea nella competizione. Non manca la tensione per l’esordio, emozione che ha provato a stemperare uno dei senatori della rosa. Parliamo di Marten De Roon, leader del centrocampo e particolarmente attento sui social.

De Roon bacchetta la Uefa: la risposta è tutta da ridere

Nel mirino del 28enne olandese, 130 presenze ufficiali con l’Atalanta e ormai parte integrante della sua Nazionale, c’è l’immagine che lo ritrae utilizzata dall’account social della Champions League per l’avvicinamento alla partita con la Dinamo Zagabria. Foto risalente all’ultimo successo dei nerazzurri a Marassi, 2-1 al 95’ targato Zapata, istantanea che a detta del giocatore non gli rende onore: ironicamente l’aveva postata su Twitter lo stesso De Roon, peccato che sia stata diffusa proprio dal canale della Uefa. "Finalmente gioco in Champions e loro scelgono questa foto", la lamentela dell’olandese che non è passata inosservata sui social della competizione. Da un’espressione poco fotogenica ad un’altra grazie all’ironia dell’account della Champions: "Scusa Marten, questa va meglio?". L’ultima parola spetta quindi a De Roon, che consegna una sua immagine sorridente: "Per la prossima volta".

I più letti