Atletico-Juve, Simeone: "A noi e ai bianconeri serve tempo. CR7 è un animale da gol"

Champions League

L'allenatore dell'Atletico Madrid ha presentato la sfida di Champions contro i bianconeri: "Ho rivisto tutte le nostre ultime sfide, ma ci sono poche indicazioni. Sia noi che i bianconeri siamo in una fase di adattamento. Joao Felix come Cristiano? Dovrà lavorare"

CHAMPIONS LEAGUE, LA 1^ GIORNATA LIVE

SARRI: "NON SIAMO PRONTI ALLE ROTAZIONI"

BONUCCI: "NOI FAVORITI, MA SERVE FORTUNA"

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Atletico Madrid-Juventus, il remake è servito. Nella prima gara della fase a gironi della Champions League 2019/20 si ritroveranno le due squadre, già avversarie nella passata edizione agli ottavi di finale. Dalla doppia sfida della scorsa annata però è cambiato molto: i bianconeri hanno cambiato allenatore, mentre i Colchoneros ben sei titolari. Lo sa bene Diego Pablo Simeone, che in conferenza stampa ha parlato dell'importanza di questo fattore: "Sia noi che la Juventus siamo in una fase di adattamento. Lì prima c'era Allegri, rimasto alla guida dei bianconeri per cinque anni. Ora c'è Sarri, che è arrivato da due mesi. Per adattarsi serve tempo, anche per noi vale la stessa cosa - ha spiegato l'allenatore dell'Atletico -: abbiamo molti giocatori nuovi, alcuni dei quali senza alcuna esperienza in Champions League. Stiamo lavorando e proviamo a spiegare loro tante cose, ma l'esperienza si guadagna solo giocando, sia sbagliando che facendo bene. Il potenziale lo abbiamo, speriamo di poter dimostrare al più presto che possiamo fare qualcosa di grande".

I precedenti con la Juve

Simeone ha poi parlato delle diverse gare contro i bianconeri delle ultime stagioni: "Ho rivisto tutte le nostre partite contro la Juve - ha ammesso -, compresa l'ultima amichevole. Il 3-0 subìto a Torino? Non mi dà grandi indicazioni, perché anche se ci saranno tanti protagonisti di quella sera il gioco di Sarri è diverso da quello di Allegri. La Juve comunque resta una squadra forte, noi avremo l'obbligo di portare la gara dove vogliamo".

Il parallelo Cristiano Ronaldo-Joao Felix

Simeone ha anche parlato ai microfoni di Sky Sport al termine della conferenza. L'allenatore dell'Atletico ha esaltato Cristiano Ronaldo e ha fatto un paragone tra il campione portoghese e Joao Felix, da molti indicato come suo erede. "Abbiamo cambiato tanti giocatori - ha ribadito Simeone - e abbiamo cercato di prendere giocatori con caratteristiche simili a quelli che avevamo prima. Poi abbiamo inserito un giocatore come Joao Felix, che è giovane, forte, ma ha tantissime cose da imparare. Ha tanta fiducia, voglia di migliorare e ha umiltà. Sicuramente farà molto bene. Cristiano Ronaldo è un animale da gol, ha sempre pensato a migliorarsi e ci è riuscito. Fermarlo è difficile, è forte sotto ogni punto di vista. Noi come squadra cercheremo di rendergli la partita difficile. Dicono che Joao Felix può diventare un giorno come Cristiano, dovrà allenarsi duramente".

I più letti