Dinamo Zagabria-Atalanta, Gomez: "Vogliamo portare il nostro calcio anche in Europa"

Champions League

Le parole del capitano dell'Atalanta alla vigilia del debutto in Champions contro la Dinamo Zagabria: "Sarà emozionante, se penso che cinque anni fa lottavamo per la salvezza è incredibile. Ora vogliamo portare la nostra idea di calcio anche in Europa"

DINAMO ZAGABRIA-ATALANTA LIVE

IL CALENDARIO DELL'ATALANTA

CHAMPIONS 2019-20, LA GUIDA

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Tanta voglia di sognare ancora e di continuare a stupire anche in Europa: tutto pronto per l'esordio assoluto dell'Atalanta in Champions League. Impegnati contro la Dinamo Zagabria nella prima giornata del girone C (nel quale sono inseriti anche Manchester City e Shakhtar Donetsk), i nerazzurri puntano a partire con il piede giusto già dalla trasferta in Croazia, in programma mercoledì 18 settembre alle ore 21. Parola di Alejandro Gomez, capitano e uomo simbolo della squadra di Gasperini, che alla vigilia del match ha parlato delle aspettative dei nerazzurri: "Proveremo a fare ciò che ormai da tre anni facciamo in Italia - ha detto il Papu in conferenza stampa -, vogliamo portare la nostra ideologia di gioco anche in Europa. Appena cinque anni fa lottavamo per la salvezza, poi è arrivato Gasperini che ci ha dato una grande mentalità. La società ha sempre lavorato bene, ma adesso siamo arrivati in Champions dopo un cammino davvero incredibile. Non vediamo l'ora di debuttare, sarà emozionante".

Attesa City: "Aspetto di sfidarli"

Gomez ha poi parlato della gara più attesa da tutti, quella contro il Manchester City di Guardiola: "Di sicuro è l'avversario che aspetto doi sfidare - ha proseguito l'argentino -, sono di un livello superiore nel nostro girone e sono veramente curioso di vedere come riusciremo a giocare contro di loro. Certamente, però, finché non li incontreremo non potrò dire se siamo più deboli". Chiusura sulla sua posizione in campo e sull'ambiente caldo che attenderà l'Atalanta a Zagabria: "Se Gasperini mi mette in tante posizoni vuol dire che riesco a giocare bene in diversi ruoli. Chiaramente alcuni ruoli mi esaltano, ma magari stavolta cambio di nuovo visto che la Dinamo gioca in maniera differente. No, non mi gira la testa, io preferisco essere sempre titolare. L'ambiente a Zagabria? Anche contro l'Everton in Europa League avevamo trovato un ambiente caldo - ha concluso -, non credo che farà molta differenza".

Il Papu a Sky: "Iniziare contro la Dinamo è un vantaggio"

Al termine della conferenza stampa Gomez è intervenuto anche in una one to one ai microfoni di Sky Sport: "Per molti di noi sarà la prima volta in assoluto - ha detto l'argentino dell'Atalanta -, quindi l'emozione sarà tanta. Mi immagino che l'Atalanta farà ciò che ha mostrato negli ultimi anni: cercheremo di attaccare e di mostrare il nostro gioco, con l'obiettivo di fare tanti gol. Ovviamente la Dinamo è una squadra pericolosa, sono i campioni di Croazia e dovremo avere rispetto, ma non paura. Il presidente Percassi ha detto che sarà la mia notte? Nessuna pressione, per me è un piacere che il presidente possa pensare questo. Questa cosa mi dà fiducia, speriamo che possa essere davvero la mia notte. Sappiamo di avere meno esperienza rispetto alle altre squadre, ma noi giochiamo nel campionato italiano, quindi in un torneo più difficile e questo per me è importantissimo. Lo ripeto, dobbiamo giocare come sappiamo e non dobbiamo avere paura di niente. Il calendario sicuramente ci ha aiutato, giocare domani contro la Dinamo e la prossima partita contro lo Shakhtar ci può aiutare, è meglio non affrontare subito il City. Cercheremo di iniziare con i tre punti, sarebbe fondamentale. Ci seguiranno in tanti e speriamo di regalare loro una gioia. Se ho preparato un balletto particolare in caso di gol? No, il balletto rimane sempre quello, sono solo io che divento più grande".

I più letti