Atletico Madrid-Juventus 0-4, poker dei bianconeri in Youth League: doppietta di Moreno

Champions League

Ottimo esordio per i ragazzi di Lamberto Zauli in Youth League, competizione inaugurata con il 4-0 sul campo dei pari età dei Colchoneros. Due gol per tempo per i bianconeri: apre il rigore di Fagioli prima di Ahmada, nella ripresa si scatena il neoentrato Moreno. Prossimo impegno l'1 ottobre contro il Bayer Leverkusen, fermato sul 2-2 dalla Lokomotiv Mosca

ATLETICO-JUVE LIVE

IL PROGRAMMA DI MERCOLEDI' 18 SETTEMBRE - LA GUIDA

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

ATLETICO MADRID-JUVENTUS 0-4

18’ rig. Fagioli, 39’ Ahmada, 63’ e 70’ Moreno

ATLETICO MADRID (4-4-2): Saldana; Gutierrez (75’ Soto), Marco Moreno, Granado, Medrano; Navarro (64’ Ajenjo), Ferreras, Quintana, Riquelme; Tenas (64’ Soriano), Cedric (75’ Camello). All. Gonzalez

JUVENTUS (4-3-1-2): Siano, Bandeira, Dragusin, Gozzi, Anzolin (76’ Verduci); Tongya (59’ Ranocchia), Fagioli, Ahamada (68’ Leone); Abou; Sene (59’ Moreno), Sekulov. All. Zauli

Inizia al meglio il cammino della baby Juventus targata Lamberto Zauli, vittoriosa 4-0 sul campo dell’Atletico Madrid. Poker all’esordio per i giovani bianconeri nel gruppo D della Youth League, competizione che nel primissimo impegno al Wanda Atletico de Madrid Alcalà de Henares celebra lo strapotere degli ospiti a segno due volte per tempo: apre il rigore di Fagioli prima del bis di Ahmada, poi nella ripresa si scatena il neoentrato Pablo Moreno. Doppietta per l’attaccante classe 2002, spagnolo ex Barcellona che abbatte con una doppietta i propri connazionali. La Juve tornerà in campo l’1 ottobre contro il Bayer Leverkusen, fermato sul 2-2 dalla Lokomotiv Mosca nonostante il doppio vantaggio all’intervallo.

La cronaca della partita

Ottimo impatto nel match dei bianconeri che al 17’ si procurano un rigore con Abou e passano con Fagioli, bravo a spiazzare Saldana. Sene si vede annullare il raddoppio alla mezz’ora per il fuorigioco di Sekulov, dall’altra parte si supera invece Siano su Riquelme. Al 39’ ecco il bis della Juve con Ahmada, servito da Bandeira e implacabile nel diagonale vincente all’intervallo. Una bellissima Juventus che legittima la propria supremazia nella ripresa: Sene calcia addosso a Saldana al 50’, Fagioli cerca invece il jolly dalla distanza senza fortuna. Il palo di Tongya anticipa l’ingresso di Moreno che, dopo quattro minuti, elude il fuorigioco dei Colchoneros e cala il tris. Lo stesso Moreno si ripete al 70’ con la giocata che vale il definitivo 4-0, risultato pesante per gli spagnoli ma preziosissimo in materia di differenza reti per i ragazzi di Zauli.

I più letti