Real Madrid, Zidane dopo il Psg: "Mai in partita". E il ko senza tiri in porta è da record

Champions League

L'allenatore dei Blancos non cerca scuse dopo la pesante sconfitta di Parigi: "È mancata l'intensità, ma con i calciatori che abbiamo dovremmo creare più occasioni". Spunta un dato preoccupante: il Real Madrid chiude senza aver mai tirato nello specchio per la prima volta dopo 578 partite

CHAMPIONS LEAGUE, TUTTI I GOL DELLA 1^ GIORNATA

REAL, AREOLA SI SCUSA DOPO LA GAFFE SOCIAL

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Un Real Madrid troppo brutto per essere vero: dopo 12 vittorie consecutive nel match inaugurale di Champions League, Gareth Bale e compagni cadono per 3-0 al Parc des Princes lanciando l'allarme fra gli addetti ai lavori e i media spagnoli. Lapidaria la prima pagina di AS che titola con un perentorio 'Sin alma', senz'anima (a differenza del 'cuore' dell'Atletico esaltato in taglio alto dopo la rimonta contro la Juventus) rivolto ai ragazzi di Zidane. "Qui siamo tutti sulla stessa barca, non getto la croce addosso a nessuno", ha analizzato l'allenatore dei Blancos. "Bisogna dimenticare in fretta questa partita e concentrarsi sulla prossima: quando si perde è colpa di tutti". È il peggior ko dell'era Zidane in Champions League, il Real accusa la sindrome di Sergio Ramos (quattro ko negli ultimi cinque precedenti europei senza il numero 4, ieri squalificato), ma c'è un dato ancor più preoccupante che entra nella storia del club.

"Zero tiri nello specchio? È una sensazione strana"

Per la prima volta dopo 578 partite (dieci anni di uscite ufficiali), infatti, il Real Madrid non è riuscito a concludere neanche un tiro nello specchio della porta. Qualche tentativo di poco fuori da parte di Bale e Benzema (9 tiri fuori e uno respinto la statistica raccolta dalla UEFA), ma di fatto l'ex Keylor Navas è rimasto inattivo. "Non mi è piaciuto questo fatto", ammette Zidane. "È una sensazione strana: con la qualità di giocatori che abbiamo a disposizione, in teoria dovremmo creare più occasioni. Ma non siamo mai stati in partita".

I più letti