Caricamento in corso...
30 gennaio 2017

Cesena, verso la Roma in Tim Cup: out Cascione

print-icon
Andrea Camplone - Cesena

Andrea Camplone, allenatore del Cesena (getty)

Dopo il 2-2 subito in rimontaa contro l'Ascoli nell'ultima di Serie B, il Cesena si prepara ai quarti di finale di Tim Cup: eliminato il Sassuolo, i bianconeri giocheranno all'Olimpico contro la Roma

Dopo aver eliminato il Sassuolo agli ottavi di Tim Cup, il Cesena è pronto a scendere in campo all’Olimpico per provare l’impresa contro la Roma di Spalletti. Nonostante i segnali di ripresa delle ultime settimane, il pareggio 2-2 contro l’Ascoli ha fermato l’ascesa della squadra di Camplone, ancora invischiata nella parte bassa della classifica di Serie B. L’allenatore bianconero, comunque, ha ammesso che ci sono stati miglioramenti e ora sogna di fare il colpaccio nei quarti di Coppa Italia (mercoledì alle 21.00) a casa dei giallorossi.

Cascione out - E’ iniziata con una seduta pomeridiana un’altra settimana fitta di impegni per gli uomini di Mister Camplone che andranno in scena, prima mercoledì allo stadio Olimpico per il match di Tim Cup e poi domenica allo stadio Cabassi nel derby emiliano-romagnolo con il Carpi. La ripresa è iniziata sul campo in erba con una serie di esercizi sulla forza generale e scatti in rettilineo prima di spostarsi sul sintetico principale del Centro Sportivo ed effettuare un lavoro di corsa intermittente alternato ad una sessione di partite a tema. Allenamento personalizzato sul campo per i difensori Rigione e Perticone, sostituiti dai primavera Farabegoli e Salcuni, per smaltire al meglio le fatiche di gara; solo terapie per Cascione dopo essere uscito anzitempo nella gara di sabato contro l’Ascoli.

Salvezza possibile - Dopo il pareggio contro l’Ascoli, Andrea Camplone ha parlato della situazione della squadra: “Ho visto ragazzi sempre attenti e concentrati, nonostante il pareggio e gli errori dell’arbitro. Una squadra che se continua a giocare così si salva, perché la prestazione e la concretezza ci sono state e si sono viste chiaramente. Peccato per i tre punti mancati perché, con i tanti pareggi di giornata, ci avrebbero fatto fare un bel passo in avanti”. Dopo le dichiarazioni decisamente pesanti nei confronti dell’arbitro Abisso, l’Ascoli ha anche deciso di fare un esposto alla Lega per tutelare la propria onorabilità.

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky