Caricamento in corso...
31 gennaio 2017

Lazio, Inzaghi: "Impresa". Biglia: "Resto"

print-icon
Inzaghi, Lazio

Simone Inzaghi, allenatore della Lazio (Getty)

Grande soddisfazione nelle parole di Simone Inzaghi dopo il successo della Lazio in TIM Cup contro l’Inter: "Serviva un’impresa e l’abbiamo fatta. Peccato per la sofferenza finale, dovevamo fare 3-4 gol"

Poco cinici - Un successo esterno che regala alla Lazio l’accesso alle semifinali di TIM Cup. La formazione allenata da Simone Inzaghi passa in vantaggio con Felipe Anderson, raddoppia con Biglia, spreca tanto e poi corre più di un brivido nel finale dopo la rete di Brozovic. Ma al termine della gara di San Siro c’è tanta soddisfazione nelle parole dell’allenatore della Lazio: "Penso che abbiamo fatto un’ottima gara e meritato la qualificazione, unico rammarico è quello di non aver fatto 3-4 gol come avremmo meritato e poi abbiamo sofferto nel finale, ma non dimentichiamoci che affrontavamo l’Inter che è una delle squadre più forti e in forma d’Europa. E’ stata una partita perfetta, ripeto unico rammarico quello legato al numero di gol: il vantaggio doveva essere di più di due reti. Tenevamo molto alla Coppa Italia, adesso riprenderemo il cammino in campionato e poi penseremo alla TIM Cup quando sarà il momento", le parole di Simone Inzaghi.

Impresa Lazio - L’allenatore della Lazio ha poi aggiunto: "Penso che la qualificazione sia assolutamente meritata, ma quella sofferenza finale si poteva evitare. Questa sera dovevamo fare un’impresa contro questa Inter e così è stato. Biglia? E’ il mio capitano. Sabato c’è stata una discussione che nel calcio non dovrebbe capitare. Ma domenica si è ripresentato con la voglia di trascinare la squadra. Roma in semifinale? C’è questa possibilità, se sarò così saranno due sfide molto sentite per la città", ha concluso un soddisfatto Simone Inzaghi.

Parla Biglia – Autore del secondo gol della Lazio, Lucas Biglia ha commentato così il successo sull’Inter in TIM Cup che ha permesso alla formazione biancoceleste di volare in semifinale: "Nel secondo tempo non abbiamo saputo gestire al meglio il pallone nonostante l’uomo in più, ma abbiamo ottenuto una vittoria sofferta. Ci tenevamo a fare bene dopo la sconfitta immeritata contro il Chievo. La contestazione del tifoso? Unico rammarico che ho è aver fatto quella figura davanti ai miei figli. Un tifoso può criticare se uno gioca bene o male, ma quella che ho subito io non era una critica di gioco. Il futuro? E' alla Lazio. Ci incontreremo e faremo tutto quello che dovremo fare, ma il mio futuro è alla Lazio", parola di Lucas Biglia.

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky