28 novembre 2017

Sampdoria, Giampaolo: "Kownacki? Diverso da Schick, ma tra qualche anno sarà fortissimo"

print-icon
Marco Giampaolo

Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria (fonte Getty)

L'allenatore blucerchiato dopo la vittoria contro il Pescara: "Era importante l'approccio, i ragazzi hanno giocato bene sin da subio. Kownacki? Diverso da Schick, ma tra qualche anno diventerà molto forte"

Vittoria contro il Pescara e passaggio del turno, la Sampdoria si regala un'altra sfida in Coppa Italia contro la Fiorentina. Tutto facile per i blucerchiati al Ferraris, 4-1 contro la squadra di Zeman. "Si è messa subito bene, era importante approcciare nella maniera giusta – ha dichiarato l'allenatore Marco Giampaolo - Le differenze le marchi se le partite le prendi di petto, lo hanno dimostrato le partite di oggi. I ragazzi hanno iniziato bene la partita, il Pescara non ha avuto modo di fare il suo gioco. Alcuni ragazzi giocavano per la prima volta ma hanno fatto molto bene. Penso sia difficile giocare ogni tre giorni, tranne che per le grandi squadre che sono abituate. Se hai la possibilità di giocare con calciatori affidabili, non lo chiamerei turnover. Io schiero sempre la miglior formazione nelle determinate circostanze, questa volta chi è sceso in campo ha fatto bene. Samp-Roma il 24 gennaio? Volevamo andare avanti in Coppa Italia, ora affronteremo la Fiorentina. Ma fino a quando avremo la forza andremo avanti. Fino a gennaio il calendario è ricco d'impegni, tant'è che la partita contro la Roma è stata spostata di parecchio. Ma siamo contenti di essere andati avanti". Sul paragone tra Kownacki e Schick: "Sono diversi. Patrik vedeva bene la porta ma giocava bene anche lontano. Questo qui gioca in profondità, ha forza ed è esplosivo. Vede molto la porta, tra qualche anno diventerà molto forte”. Napoli e Juventus si giocano lo scudetto? “Ci sono anche Inter, Roma e Lazio", aggiunge Giampaolo. 

Puggioni: "Vittoria importante per i ragazzi che giocano meno"

Queste, invece, le parole di Puggioni: "E' importante per i ragazzi questa vittoria, gli abbiamo dato la possibilità di giocare e provare le giocate che chiede Giampaolo – ha dichiarato il portiere - Qualcuno era la prima volta che veniva impiegato novanta minuti e si è comportato benissimo. La forza di questa squadra è il collettivo. Riuscire nei momenti cruciali a dare qualcosa in più vuol dire che quelli che hanno qualche anno in più di esperienza riescono ancora a dare la stabilità giusta alla squadra.Sapevamo di incontrare una squadra che gioca a calcio, nonostante la categoria, esprime un bel calcio, ha concetti e quindi dovevamo ribadire la differenza di categoria attraverso l'approccio e non la qualità, l'intensità mentale, la voglia di vincere e di mettere le cose in chiaro e mandare la partita sui binari più giusti".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Gasperini: "Campionato e Borussia due imprese"

Milan, la Coppa Italia come pass per l'Europa

Vinales non si ferma, scende in pista a Kyalami

Milan, oggi la risposta sul voluntary agreement

Guardiola, l'uomo dei record: nessuno come lui

Westbrook: il dietro le quinte dello shooting

Ottavi Coppa Italia: quote di Lazio-Cittadella

La costruzione di Bogdan Bogdanovic

Serie A, probabili formazioni della 17^ giornata

Pereyra, dalla leucemia al San Lorenzo

Embiid-Towns, è scontro anche sui social

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI