28 novembre 2017

Bari, Grosso: "Sassuolo superiore, sarà una gara insidiosa"

print-icon
Fabio Grosso - Bari

Fabio Grosso, allenatore del Bari

L'allenatore biancorosso alla viglia del match di Coppa Italia: "Non sappiamo come giocherà il nuovo Sassuolo di Iachini, sarà difficile. Faremo del turnover". Sul momento del Bari: "C'è una grande atmosfera"

La gioia per la vittoria nel derby col Foggia è già alle spalle, il Bari è ora chiamato a pensare alla Coppa Italia. La capolista della Serie B giocherà sul campo del Sassuolo (ore 15.00, Mapei Stadium), sfida utile a tenere alta la tensione della squadra. Fabio Grosso, nel giorno del suo compleanno, ha parlato così della sfida nella consueta conferenza stampa della vigilia, iniziando priori con i suoi 40 anni: “In questi anni ho vissuto tante emozioni calcistiche sia positive che negative, fondamentali per la mia costruzione. Ho avuto la fortuna di percorrere tutte le categorie, anche se molti mi ricordano per la ciliegina sulla torta”, ha ammesso. Tornando alla sfida con i neroverdi del neo allenatore Iachini: “Sarà un appuntamento bello, importante e difficile. Affrontiamo una squadra di categoria superiore, che viene da un momento complicato. Questo non è un bene per noi, loro saranno carichi e vogliosi di mettersi in mostra. Inoltre non sappiamo come giocheranno, visto il cambio di allenatore. Sarà una partita insidiosa e di sacrificio, dovremo reggere l'urto ma abbiamo le qualità per fare partite di livello”. E ancora: “Rappresentiamo una città e non possiamo permetterci di sottovalutare nulla. Dobbiamo essere sempre concentrati”.

"Felici dell'atmosfera che si è creata"

Grosso annuncia un piccolo turnover, per far rifiatare chi ha speso di più nelle ultime settimane: “Sicuramente qualche cambio ci sarà - ha continuato l’allenatore biancorosso - È importante avere tanti giocatori bravi che nei momenti giusti dovranno farsi trovare pronti. Saranno titolari De Lucia, Capradossi, Diakhite, Salzano, Iocolano e Nenè”. Su Kozak: “Si sta allenando tantissimo. Ha qualità enormi tecniche, fisiche e umane. Sta rientrando in condizione ma ha ancora bisogno di tanti minuti nelle gambe per essere al 100%, ecco perchè continuerà a giocare con la Primavera, anche se vorrei averlo sempre con noi. Domani sarà a disposizione, spero di concedergli spazio. Può darci tanto anche in 10-15 minuti”. Battuta finale sul momento della squadra: “Siamo contentissimi dell'atmosfera che si è creata. Stiamo facendo qualcosa di bello ma dobbiamo continuare a lavorare. L'entusiasmo ci porterà ad aumentare la nostra responsabilità. Ci saranno delle difficoltà ma che dovremo affrontare con qualità ed equilibrio. La B è un campionato di livello, ci sono super attrezzate squadre e che hanno investito tanto. Domenica è stata una giornata incredibile, raramente ho visto qualcosa del genere”, ha concluso.

Serie B: tutti i gol

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Inter, Milan e Real Madrid: rassegna stampa

Hawks e Clippers ancora ko: 14 punti per Belinelli

Houston schianta gli Spurs, Boston crolla con Utah

Embiid-Westbrook, sfida in 3OT vinta da OKC

Stroppa: "Potrebbe essere arrivata la svolta"

Zidane: "Vogliamo titolo, CR7 migliore di sempre"

Campionati italiani: Kostner, magia sul ghiaccio

Milano, la crisi continua: il Pana vince 80-72

Greg cede la corona, ma che abbuffata di medaglie!

Milan, Uefa rifiuta voluntary agreement. E ora?

Fassone: "Donnarumma sereno, via solo se vuole"

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI