29 novembre 2017

Coppa Italia, Torino-Carpi 2-0. Belotti torna a segnare dopo due mesi. GOL E HIGHLIGHTS

print-icon

Il Gallo torna al gol dopo 621 minuti d'astinenza, la squadra allenata da Mihajlovic supera il Carpi (di Iago Falque la prima rete) e vola agli ottavi di finale dove affronterà la Roma. Da valutare le condizioni di Niang uscito tra i fischi per un problema fisico

TORINO-CARPI 2-0

19' Iago Falque (T), 32' Belotti (T)

Il ritorno al gol del Gallo Belotti a regalare un sorriso (e il passaggio del turno) al Torino di Sinisa Mihajlovic, nella notte di Coppa Italia contro il Carpi è sicuramente la rete del centravanti numero 9 una delle note più liete per il popolo granata. Belotti che non andava a segno dallo scorso 20 settembre (Udinese-Torino 2-3), adesso finalmente una rete dal sapore di liberazione: 621 minuti dopo l'ultima volta, infatti, il Gallo torna al gol pur non essendo ancora in perfetta forma dopo il problema al ginocchio che lo ha rallentato nell'ultimo periodo. Nessuna sorpresa dunque dall'ultima gara di giornata del quarto turno eliminatorio della Tim Cup: allo stadio Olimpico Grande Torino, infatti, la formazione granata si impone per 2-0 sul Carpi, formazione di Serie B, conquistando l'accesso agli ottavi di finale della competizione dove affronterà la Roma. Mihajlovic che non sottovaluta l'impegno di Coppa Italia e manda in campo la formazione titolare o quasi: da valutare le condizioni di Niang, uscito acciaccato (e tra i fischi del pubblico) dopo pochi minuti dell'inizio del secondo tempo. Nei minuti di recupero del secondo tempo, da segnalare la traversa colpita su calcio di punizione dal portiere del Torino Milinkovic-Savic: esecuzione (quasi) perfetta che ha sfiorato il 3-0.

Torino con Belotti, novità Bonifazi. Turnover per il Carpi: le formazioni

Sinisa Mihahjlovic dimostra fin da subito di tenere alla competizione e manda in campo quasi la formazione titolare: in porta c’è Milinkovic-Savic, a destra De Silvestri, a sinistra Molinaro, coppia di difensori centrali composta da Lyanco e dall'esordiente Bonifazi; centrocampo a tre con Baselli, Valdifiori e Acquah, tridente offensivo con Iago Falque e Niang ai fianchi del Gallo Belotti. Calabro, invece, opta per qualche seconda linea in più, pensando già al prossimo impegno di campionato contro l'Avellino: Serraiocco tra i pali, difensa a tre composta da destra a sinistra da Sabbione, Brosco e Vitturini, a centrocampo Calapai, Mbaye, Giorico, Romano e Anastasio, tandem offensivo invece composto da Manconi e Nzola.

La sblocca Iago Falque

Il Torino prova subito a schiacciare il Carpi nela propria metà campo, la manovra granata nei primi minuti passa tutti dai piedi di Iago Falque ed è proprio sua la prima occasione del match, ma la conclusione dall’interno dell'area di rigore è smorzata dai difensori avversari. La formazione allenata da Calabro prende campo e all’undicesimo si affaccia in avanti con Romano che però calcia fuori. Otto minuti più tardi, al 19esimo, il Torino passa in vantaggio: schema su calcio d’angolo con Niang che dalla bandierina serve Iago Falque lasciato colpevolmente solo al limite dell’area: il sinistro dello spagnolo è potente e preciso, nulla da fare per Serraiocco. Torino-Carpi 1-0.

Belotti torna al gol dopo 621': il Torino raddoppia

Dopo il vantaggio iniziale per il Torino la strada è in discesa. Il Carpi non si arrende e prova a reagire, ma la maggiore qualità granata fa la differenza. Al 29esimo minuto Belotti fallisce una facile occasione sugli sviluppi di un calcio piazzato, ma due minuti più tardi il Gallo di fa perdonare. Niang si 'accende' sulla sinistra, dribbling e cross preciso di sinistro che trova sul secondo palo Belotti, bravo a smarcarsi, che di testa non fallisce l’occasione e raddoppia. Una rete che mancava dal 621 minuti, l'ultimo gol realizzato dal Gallo infatti era datato 20 settembre (Udinese-Torino 2-3).

Problema per Niang, fuori tra i fischi. Belotti spreca il tris

Nonostante il 2-0 la partita resta comunque piacevole e dai buoni ritmi, con il Torino sicuramente più sciolto e il Carpi che non rinuncia a qualche sortita offensiva. Le occasioni da gol più nitide sono però di marca granata: Baselli tenta il numero di tacco, ma la difesa biancorossa respinge. Nota negativa per Mihajlovic è il problema che costringe Niang a lasciare il campo anzitempo: il francese esce acciaccato e tra i fischi del pubblico, al suo posto Boyè. Belotti ha due volte la palla per il tris, ma il Gallo dimostra ancora di non essere in forma ottimale: prima l’ottima risposta di Serraiocco a respingere la conclusione dell’attaccante granata, nella seconda chance invece sono più i demeriti del numero 9 del Torino che non riesce a insaccare. Al 75’ occasione anche per il Carpi: erroraccio in fase di disimpegno di Molinaro, la palla arriva a Malcore che da due passi non riesce a impattare bene la sfera e 'grazia' così Milinkovic-Savic. Ed è proprio il portiere del Torino a rendersi protagonista nel finale calciando una punizione dalla lunga distanza con la palla che si infrange contro la traversa.

Coppa Italia, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I Big Three trascinano Toronto, Kings ko in casa

Bonaventura rilancia Gattuso, Milan-Bologna 2-1

Milano ko a Torino, in 4 dietro Brescia

Gattuso: "Strada lunga. Serve lavoro e sacrifico"

Donadoni: "Giocato alla pari. C'è tanta rabbia"

NFL: Bryant tifa Eagles, anche contro la sua L.A.

Zenga: "Rammarico per il brutto inizio di ripresa"

Donnarumma, il Psg insiste. E la clasuola non c'è

Iachini: "Buona gara, ma Berardi deve fare meglio"

Mourinho: "Felice per l'Inter. Spalletti..."

Suarez-Messi, Villarreal ko: il Barça resta a +5

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI