18 febbraio 2016

Lazio, Pioli: "Il pari un buon risultato, ma serviva più precisione"

print-icon
ste

Stefano Pioli crede nella qualificazione agli ottavi di Europa League (Getty)

Dopo l'1-1 a Istanbul, l'allenatore biancoceleste non può che essere soddisfatto. Qualche rammarico, per le occasioni sprecate, però, non può mancare: "Abbiamo avuto diverse possibilità per fargli male. Con più determinazione sarebbe arrivata una vittoria"

Un’impresa sfiorata. L’1-1 della Lazio alla Türk Telekom Arena, in uno degli stadi più caldi dell’Europa League, non può che lasciar soddisfatto Stefano Pioli della prova dei suoi. Se consideriamo, però, che i biancocelesti hanno avuto diverse occasioni per portar via anche la vittoria, qualche rammarico è inevitabile: “E’ un buon risultato ma doveva essere diverso, abbiamo avuto le situazioni per colpire e fargli male, per la prestazione della squadra meritavamo qualcosa di più”, spiega a fine gara. “Gara di personalità? So il valore dei miei giocatori, mi aspettavo questa prova. Sapevamo che il Galatasaray proponeva molto in attacco ma anche che concedeva qualcosa in difesa, siamo partiti meglio noi ma nel gol abbiamo commesso un errore”.


La strada giusta - "Abbiamo provato a vincere fino alla fine – aggiunge l’allenatore della Lazio -. La qualificazione è ancora aperta, l’avversario è di buon valore. E’ stata una partita di grandissimo ritmo, abbiamo avuto tante occasioni nell’area avversaria, con più determinazione e attenzione avremmo potuto portare a casa la gara. Avevo chiesto alla squadra di fare la partita, di dettare le regole del gioco, i ragazzi lo hanno fatto. Le idee ci sono così come le qualità, abbiamo superato momenti difficili ora giochiamo su un buon livello”.

 

L’obiettivo stagionale - In campionato i biancocelesti sono un po’ indietro. Inevitabile riversare le migliori energie proprio sull’Europa League: “Siamo in ritardo ma possiamo recuperare posizioni, dobbiamo fare una ricorsa eccezionale per rientrare tra le prime cinque, le squadre che ci sono davanti sono tutte grandi squadre. Ci dobbiamo credere fino alla fine, questa squadra ha le qualità per vincere tutte le partite. Quest’estate speravamo in un’altra Europa, però siamo qui e vogliamo arrivare più avanti possibile. E’ un trofeo importante con avversari di spessore, dobbiamo mostrare di essere una squadra in grado di poter giocare a questi livelli”.


Biglia tiene alta la tensione - Il centrocampista Lucas Biglia non si accontenta: “Vogliamo passare il turno, abbiamo fatto una buona gara ma restano ancora 90' da giocare. Siamo calati nella ripresa? Sì, è vero. Il risultato non è male ma non ci assicura nulla - aggiunge l'argentino -, perché in Europa può succedere di tutto. Ora pensiamo a recuperare bene, domenica abbiamo un'altra partita difficile".
 

EUROPA LEAGUE - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky