23 novembre 2016

Roma, Spalletti abbassa i toni: "Nessun caos"

print-icon

L'allenatore giallorosso archivia la sconfitta di Bergamo: massima concentrazione all'Europa League: "Voglio una vittoria contro il Viktoria per chiudere al primo posto nel girone". Nainggolan sul rinnovo: "Massima sintonia con la società"

L'allenatore della Roma, Luciano Spalletti, chiede alla sua squadra di battere il Viktoria Plzen e qualificarsi ai sedicesimi di Europa League: "Ora possiamo ambire a una possibilità di qualificazione, la dobbiamo sfruttare. Al tempo non c'è retromarcia, ci capita questa situazione e dobbiamo portarla a casa". "Per noi tutti gli obiettivi sono importanti -aggiunge Spalletti in conferenza stampa-. I successi vengono determinati da una serie di prestazioni, questa è una di quelle partite che dobbiamo vincere".

Dimenticare Bergamo - La priorità è cancellare con una vittoria la sconfitta maturata nel finale contro l'Atalanta, nell'ultima giornata di campionato: "Voglio tranquillizzare i nostri tifosi: la squadra l'ho trovata dispiaciuta e amareggiata ma non c'è nessun caos, c'è stata solo una brutta sconfitta. E' chiaro che è stato un brutto ko, la squadra ha fatto vedere di non aver perso questo vizietto, queste piccole ricadute che paghiamo a carissimo prezzo, ma dentro la squadra c'è disponibilità e attenzione a lavorare per fare il bene della Roma". "Ci dispiace e vogliamo risalire il prima possibile, il tempo è ancora tanto davanti. Lavoriamo in maniera seria e profonda per mettere a posto questa cosa e per riuscire a ottenere il meglio", aggiunge l'allenatore della Roma".

L'analisi del Viktoria -
"Sarà una partita da sudare, da lottare, il Viktoria ha cambiato alcune cose a livello tattico, gioca con un 'Nainggolan' in più dietro la punta che è fisica e veloce, lanciano la palla verso di lui e vanno a sostegno", spiega Spalletti, "Io mi auguro che la mia squadra creda alle parole che ci siamo detti, che c'è da sudare, per cui voglio che lottino".


In conferenza stampa interviene anche Radja Nainngolan: "Con l'Atalanta non abbiamo fatto la nostra miglior partita e adesso tocca a noi far rivedere che si tratta solo di un passo falso, che non incappiamo in altri risultati negativi. Dobbiamo reagire come dopo il ko col Torino e avere più continuità". "Per diventare grandi dobbiamo evitare di sbagliare ogni tanto certe partite, perchè poi diventa doloroso pensare a quello che hai perso per strada" aggiunge il centrocampista belga, prima di soffermarsi sulla trattativa per il rinnovo del contratto: "Con la società sono in sintonia, ci siamo parlati in estate e ho scelto di restare. Sono contento e voglio rimanere qua, altrimenti avrei fatto altre scelte prima. Sono sereno e tranquillo e lo sono pure loro".

EUROPA LEAGUE - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky