24 novembre 2016

Inter rimontata dall'Hapoel: ko 3-2, è eliminata

print-icon

Match a due facce per i nerazzurri: chiudono il primo tempo in vantaggio per 2-0, poi vengono rimontati nella ripresa. Una sconfitta che per la squadra di Pioli significa eliminazione matematica dall'Europa League

HAPOEL BEER-SHEVA - INTER 3-2
13' Icardi (I), 25' Brozovic (I), 58' Maranhao (H), 71' rig. Nwakaeme (H), Sahar 90' 3 (H)

CRONACA E TABELLINO

Un'Inter a due facce esce mestamente dall'Europa League. I nerazzurri sprecano un ottimo primo tempo chiuso sul punteggio rassicurante di 2-0 e subiscono la rimonta dell'Hapoel Beer-Sheva nella ripresa. Un crollo che provoca l'eliminazione dall'Europa, visto che erano necessari i tre punti per sperare ancora nella qualificazione. Prima Icardi e poi Brozovic sembravano aver messo la partita sui binari giusti, ma poi c'è stato un crollo sia fisico che psicologico dei nerazzurri. Nel secondo tempo Handanovic provoca il rigore del 2-2 e viene espulso. Rimasta in 10, l'Inter non trova il gol della vittoria, cercato disperatamente. Nel recupero subisce addirittura il gol del 3-2 e deve dire addio all'Europa.

La formazione: torna Banega. Eder per Perisic - E' una gara da dentro o fuori, e Pioli per forza di cose non può rinunciare a tutti gli uomini migliori. Nel 4231 torna Banega da titolare nella posizione di trequartista. Assente Medel, viene rispolverato Felipe Melo nei due di centrocampo di fianco al confermato Brozovic. Davanti sempre Candreva e Icardi, mentre Perisic rifiata e viene sostituito da Eder.

Un brivido, poi il vantaggio - Brividi al quarto minuto, quando un cross degli israeliani prende una traiettoria strana a causa di una deviazione e colpisce la traversa. A scongiurare i timori di un altro match in sofferenza ci pensa ancora lui: Mauro Icardi. Per l'argentino è 6 gol in 6 partite. Abilissimo Maurito al 13' ad anticipare tutti sul cross tagliato di Eder e mettere in rete la palla dello 0-1.

Arriva il raddoppio - E' una buona Inter. Gli uomini di Pioli difendono bene il vantaggio e controllano le iniziative del Beer-Sheva. Al 25' una magia di Brozovic regala lo 0-2 ai nerazzurri. Il croato riceve al limite dell'area, rientra sul sinistro e lascia partire un preciso tiro a giro che colpisce il palo interno e va in rete.

Secondo tempo, Beer-Sheva aggressivo: accorcia le distanze - Nella ripresa l'Inter si siede un po' e concede campo all'Hapoel. Al 52' un siluro di Icardi, bravissimo come sempre a liberarsi per il tiro, si stampa sulla traversa. Pochi minuti più tardi però l'aggressività paga gli israeliani: Maranhao insacca di testa grazie a una difesa nerazzurra troppo ferma.

Crollo Inter. Il Beer-Sheva pareggia, nerazzurri in 10 – E’ un’Inter che continua a faticare nei minuti successivi. Tanta sofferenza sugli attacchi del Beer-Sheva. Continuano a insistere gli israeliani, e alla fine arriva il pareggio. Buzaglo anticipa Handanovic su un lancio, lo sloveno lo atterra: rigore e secondo giallo per lo sloveno. Nwakaeme realizza dal dischetto, 2-2.

Arriva anche la sconfitta. L'Inter è fuori dall'Europa League - Rimasta in 10, l’Inter cerca disperatamente di ritrovare le forze per segnare. Le occasioni maggiori, è inevitabile, arrivano dalle ripartenze. I nerazzurri soffrono tanto per l'inferiorità numerica e cercano di sfruttare i contropiedi. In pieno recupera Sahar sfrutta lo spazio concesso dall'Inter che si è buttata in avanti, e segna il 3-2 della vittoria dell'Hapoel. L'Inter dice addio all'Europa League con una sconfitta che mette in evidenza ancora una volta i difetti di continuità e di tenuta della squadra.

EUROPA LEAGUE - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky