09 dicembre 2016

Il Sassuolo chiude con un ko, passa il Genk 0-2

print-icon

Dopo il rinvio per nebbia, l'ultima gara della fase a gironi di Europa League dei neroverdi si gioca. Gli italiani di Di Francesco (10 su 11 in campo), salutano l'Europa con una sconfitta. Decidono due gol di Heynen e Trossard nella ripresa

SASSUOLO-GENK 0-2

58' Heynen, 80' Trossard

Il tabellino del match

Dopo la nebbia, il sole. Il Sassuolo chiude la prima esperienza della sua storia in Europa League con una sconfitta contro il Genk. La squadra belga si qualifica ai sedicesimi da prima nel Gruppo F, con dodici punti. Al secondo posto l’Athletic Bilbao (che si è fermato a dieci). I neroverdi salutano l’Europa così, in attesa di riprovarci presto. Magari già l’anno prossimo. I tifosi però non dimenticano la grande esperienza che hanno vissuto, e l’hanno anche scritto in uno striscione di ringraziamento ai ragazzi di Di Francesco: “Voi nella storia, noi in una favola, grazie ragazzi”. Due gol nella ripresa: uno di Heynen al 58’, uno di Trossard all’80’ decidono la partita. Il Sassuolo degli italiani (10 su 11 in campo dall’inizio), però, va vicino al pareggio dopo lo 0-1 con Mazzitelli. Lo 0-2, spegne ogni reazione.

Le scelte - Rispetto alla formazione annunciata giovedì sera (che poi non ha giocato per il rinvio causa nebbia), Di Francesco effettua un cambio. Al posto di Ricci, in avanti c’è Caputo. Con lui Ragusa e Matri. Nel consueto 4-3-3, a centrocampo c’è spazio per Mazzitelli, Missiroli e Adjapong. In difesa Lirola e Acerbi sulle fasce, Antei e Cannavaro al centro. In porta c’è Pegolo.

Dopo un brutto primo tempo, con poco spettacolo e occasioni, la partita si è improvvisamente accesa nella ripresa. La sblocca Heynen al 58’ con un piattone su cross di Samatta al primo tiro nello specchio della porta della gara. La reazione del Sassuolo è immediata: ma l’azione più calda è ancora del Genk. Karelis chiama al miracolo Pegolo al 62’. Al 76’ l’episodio che chiude la partita dei neroverdi: un gran tiro dalla distanza di Mazzitelli finisce sulla traversa, poi sulla linea di porta. Per l’arbitro non è gol. Subito dopo, lo 0-2 firmato da Trossard ha praticamente spento i padroni di casa. Che ora dovranno ripartire dal campionato: lunedì alle 19 la sfida contro la Fiorentina. Per rivivere, magari presto, un'altra esperienza europea di alto livello.

 

Le curiosità della partita:

-Il Sassuolo ha schierato 10 giocatori italiani su 11 tra i titolari.
-Il primo tiro nello specchio tra le due squadre si e' insaccato in rete, gol realizzato dal belga Heynen al 58'.
-Il Sassuolo ha effettuato un solo tiro nello specchio contro il Genk, nelle precedenti cinque partite della fase a gruppi di Europa League stagionali ne aveva fatti sempre almeno due.
-Prima volta che il Sassuolo non realizza alcun gol nella stagione in corso di Europa League.
-Infatti, i neroverdi nelle due precedenti gare casalinghe della fase a gruppi di Europa League avevano sempre realizzato almeno due reti.
-Prima sconfitta in casa in questa edizione dell'Europa League per il Sassuolo.
-I neroverdi hanno vinto solo una delle ultime 11 partite ufficiali in tutte le competizioni, contro l'Empoli 3-0 (4N, 6P)

EUROPA LEAGUE - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky