27 settembre 2017

Atalanta-Lione, Fekir: “Papu Gomez? Non lo conosco. Domani scoprirò che giocatore è”

print-icon

Il trequartista del Lione Nabil Fekir in conferenza stampa prima del match contro l’Atalanta: “Cercheremo di imporre il nostro gioco, l’Atalanta è una buona squadra ma giochiamo in casa e vogliamo vincere. Dobbiamo reagire dopo gli ultimi risultati negativi”

Sfrontato e sicuro di sé, così il capitano del Lione Nabil Fekir si è presentato davanti ai microfoni prima della sfida all'Atalanta di Gasperini. E quando un collega italiano gli ha chiesto del paragone con Gomez lui ha avuto una reazione sorpresa e ha risposto senza problemi: “Papu Gomez? Non so chi sia, personalmente non lo conosco. Se è bravo lo scoprirò domani”. Evidentemente, però, Fekir deve essersi perso qualche pezzo per strada, come ad esempion il gol del Papu, come al solito bellissimo, segnato contro l’Everton nell’esordio in Europa League. La stessa partita che ha permesso ai finora ignari giocatori del Lione di ammirare le qualità della banda guidata da Gasperini: “In effetti non sapevamo chi fosse l'Atalanta, ma guardando la partita con l'Everton abbiamo scoperto che è una buonissima squadra. Ma domani giochiamo in casa e vogliamo vincere”.

Fekir ha parlato anche del suo gioco e del momento della squadra: “Dobbiamo avere il possesso palla, imporre il nostro gioco e creare problemi all'Atalanta. In campo mi sento molto libero, non ricevo nessuna consegna particolare dal mister, posso giocare tra le linee ma dipende dal gioco. Non mi ispiro a nessun giocatore, ho il mio stile anche se è vero che guardo con piacere molti giocatori bravi per ispirarmi. Abbiamo lavorato sia sul campo che con il video, anche a livello tattico. Dobbiamo rimanere concentrati per 90 minuti, ho fiducia nel gruppo”. Il Lione è settimo in Ligue 1 e nella prima giornata di Europa League ha pareggiato con l’Apollon: “Sì, è vero, i risultati non sono stati buoni ultimamente. Domani vogliamo vincere per la fiducia e il prosieguo nella competizione, abbiamo un buon collettivo. L'obiettivo è concedere di meno, ma è questione di gruppo, sia in attacco sia in difesa. Faremo più attenzione alle palle inattive. Abbiamo uno spirito positivo e aspettiamo con ansia la partita di domani”.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Bernardeschi, esami rinviati: ginocchio gonfio

Test MotoGP: Lorenzo e Yamaha, serve calma

Federer il "Magnifico", elogio di un eroe mortale

Cappellini-Lanotte da record: quinti nel corto

C'è la Red Bull: rivoluzione livrea, già in pista

Higuain ok, a Londra ci sarà: "Tornerò presto"

Serie A, le migliori giocate della 25^ giornata

Alfa-Sauber C37, domani LIVE su Sky dalle 12.30

CorSera: "Li insolvente, chiesta bancarotta"

Modena, una mostra celebra il mito di Enzo Ferrari

Gasp, show al Club: "Il Borussia lo batto così"

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI