18 ottobre 2017

Atalanta-Apollon, Gasperini: "Finora tutto bene, ma facciamo il resto. Gomez in dubbio, Ilicic-Petagna è una soluzione"

print-icon

L'allenatore nerazzurro alla vigilia della sfida di Europa League: "Fino ad ora il cammino è stato ottimo, abbiamo un discreto vantaggio in ottica qualificazione ma dovremo fare il resto. Gomez in dubbio, decideremo nelle ultime ore. Ilicic-Petagna soluzione più probabile. Dobbiamo migliorare per non fare una stagione anonima, sarebbe un peccato"

Quattro punti nelle prime due gare del girone contro Everton e Lione, quelle sulla carta più difficili. L'Atalanta ha iniziato alla grande la sua avventura in Europa League e non vuol fermarsi proprio ora. I nerazzurri sono attesi dall'impegno contro l'Apollon, sfida che si giocherà al Mapei Stadium. Proprio in questo stadio l'Atalanta è ritornata a giocare in Europa a distanza di 26 anni, battendo l'Everton per 3-0 per un esordio trionfale. "Fino ad ora abbiamo iniziato in modo molto positivo – ha dichiarato l'allenatore nerazzurro Gian Piero Gasperini – E' chiaro che dobbiamo dimenticare la partita contro l'Everton, questa è un'altra gara. Il girone è molto equilibrato, abbiamo una nuova opportunità. Voglio vedere la stessa concentrazione di Lione, anche se l'approccio sarà diverso: lì giocavamo per non perdere, qui per vincere. La gara con la Sampdoria? Ci siam detti tante volte di dimenticare le vittorie, ora dovremo fare lo stesso. Prendiamoci quanto di buono abbiam fatto e da qui ripartire, perchè contro l'Apollon sarà un'altra gara. Oggi si studiano tutte le squadre, questo è un avversario pericoloso che ha fatto risultati importanti contro Lione ed Everton. Sarà un match equilibrato, pericoloso. Discorso qualificazione? E' un mini campionato di sei giornate, è tutto molto concentrato ed il margine d'errore minimo. Partiamo con un discreto vantaggio, dovremo fare il resto che passa dalla sfida d'andata contro l'Apollon. Questa gara sarà importante ma non decisiva. Campionato o Europa League? Cerchiamo di fare il meglio in entrambe le competizioni. In campionato non abbiamo iniziato male, chiaramente è impossibile confrontarlo con quello dell'anno scorso ma se prendiamo in considerazione tante stagioni questo è uno dei migliori dell'Atalanta". 

"Papu in dubbio. Ilicic-Petagna? Probabile"

E contro la Sampdoria, Gasperini ha dovuto far a meno per gran parte della gara del 'Papu' Gomez. L'argentino è in dubbio anche per la sfida di Europa League. "Decideremo nelle ultime ore, sta migliorando ma quando giochi tante partite ravvicinate non sempre il tempo è a tuo favore. Ilicic-Petagna è una soluzione che abbiamo adottato altre volte, la più probabile. Cristante? Sta avendo un'evoluzione importante, è stato anche chiamato in nazionale. Può giocare a centrocampo e, in certi momenti, può essere più offensivo con le sue capacità d'inserimento e realizzative. Ha segnato tanto di testa, con la Samp ha avuto delle opportunità sui piedi che non ha sfruttato. Può essere un calciatore importante. Toloi sicuramente non ci sarà", spiega l'allenatore nerazzurro. "Problemi di finalizzazione? Dobbiamo lavorare per migliorarci in alcune situazioni per fare un campionato di livello, altrimenti rimaniamo nell'anonimato e la cosa ci dispiace perchè la squadra in certi momenti si esprime veramente bene – prosegue - Ci sono dei passaggi, siamo ancora in una fase che incomincia a diventare importante e dobbiamo migliorare per competere in tutte le competizioni. In Europa abbiamo fatto solo due partite, quindi la casistica non è valida. In campionato abbiamo fatto delle ottime gare, forse a livello di concentrazione siamo stati meno precisi e questo ci ha compromesso qualche risultato che sembrava possibile. Però il cammino è molto lungo, la squadra dà delle garanzie. Il calendario non è stato dei più facili, dobbiamo continuare così e praticare il nostro calcio". Infine, su Kessié: "Mi sembra che abbia fatto una partenza notevole, poi è stato coinvolto un po' nei risultati del Milan. Non credo sia stata una prestazione non buona a limare il valore di un calciatore. Ma magari se non va bene al Milan, può ritornare all'Atalanta", conclude ridendo Gasperini. 

Petagna: "Gara importante, vogliamo riscattarci"

Alla vigilia della gara con l'Apollon ha parlato anche Andrea Petagna: "Abbiamo tutte le carte in regola per battere questa squadra – ha dichiarato l'attaccante in conferenza stampa – Sarà una gara importante, la sconfitta di domenica brucia ancora e vogliamo riscattarci. La partita con l'Everton è stata per noi una festa, la prima in Europa. Abbiamo fatto una gara perfetta, è stata una serata magica e davvero emozionante. Chiaramente le partite in Europa ti danno una carica in più, siamo pronti e preparati per mettere in campo le nostre qualità anche contro l'Apollon. Ilicic e Gomez hanno caratteristiche diverse, ma sono entrambi bravi tecnicamente e pronti a mandare l'attaccante in porta. Il mio gioco quindi non cambia, toccherà all'allenatore scegliere. Se mi rivedo in Iaquinta? E' stato un grandissimo calciatore, è anche campione del mondo. Ma io penso solo a migliorarmi, ad essere Petagna in campo e i paragoni li lascio agli altri"

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Bonucci: "Mai visto un allenatore come Gattuso"

Inter, Icardi: "Ginocchio ok, torno presto"

Genoa, 3 a parte. Giri di campo per Veloso e Rossi

Wigan-Mancheseter City LIVE dalle 20.55

Coleman, record del mondo 60 mt. Il nuovo Bolt?

Perugia, Diamanti: "Accordo trovato in 3 minuti"

Lazio-Verona LIVE alle 20.45: le probabili

Atalanta, ripresa immediata verso il Borussia

Migliori giovani, c'è un italiano al primo posto

De Boer: "Inter? Peggio delle giovanili dell'Ajax"

Abusi su minori, Bennell condannato a 31 anni

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI