24 novembre 2017

Gomez, dalla gioia al dolore: preoccupato per la sorte dei marinai del sottomarino argentino

print-icon
L'attaccante dell'Atalanta Alejandro Gomez (Getty Images)

L'attaccante dell'Atalanta Alejandro Gomez (Getty Images)

Il capitano dell'Atalanta ha voluto ricordare con un post su Instagram la complicata situazione in cui si trovano i 44 membri dell'equipaggio del sottomarino argentino di cui non si hanno più notizie da almeno otto giorni 

Si è appena qualificato ai sedicesimi di finale di Europa League con l'Atalanta, un risultato storico, ma per Gomez è anche un momento di tristezza. Il giocatore ha voluto ricordare con un post su Instagram il suo dolore per la sorte dei marinai del sottomarino argentino disperso nell'Oceano Atlantico meridionale: "Forza! Una tristezza enorme per il nostro paese" ha scritto sul social il Papu.

I marinai rischiano di rimanere senza ossigeno

Le speranze di ritrovare vivo l'equipaggio si affievoliscono giorno dopo giorno. I 44 marinai rischiano di rimanere senza cibo e senza acqua, oltre alle scorte di ossigeno che sono in esaurimento: non si hanno loro notizie da almeno otto giorni. Le autorità locali hanno parlato anche di "un'anomalia idro-acustica" un rumore che potrebbe coincidere con un'esplosione come riportato dal portavoce della Marina, Enrique Balbi. I famigliari sono sempre più preoccupati per la sorte dei loro cari e il loro dolore si sta trasformando in rabbia.

Il sottomarino era salpato dalla base navale di Ushuaia e doveva approdare in quella di Mar della Palta, ma il 15 novembre si sono persi i contatti a oltre 400 chilometri al largo delle coste della Patagonia. Le speranze di trovare i marinai ancora vivi sono molto basse. Anche Stati Uniti, Regno Unito e Russia si sono uniti alle ricerche. 

Fuerza ! una tristeza enorme para nuestro país 🇦🇷😭 #arasanjuan

Un post condiviso da Papu Gomez (@papugomez_official) in data:

Tutti i gol di Europa League

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Olimpiadi LIVE: Goggia, oro storico in discesa

Ranieri: "Nazionale? Se mi chiamano ci sono"

Conte: "Servirà impresa. Italia? Tutto possibile"

Mou: "Montella? E' italiano... sa difendere bene"

Sudafrica, torello irriverente: avversari umiliati

Il piccolo Misha e la domanda a Di Francesco

Sarri vuole fumare? Il Lipsia gli crea una stanza

De Vrij saluta: "Lazio, dispiace andare via così"

Youth League, Inter fuori con il Manchester City

Tonucci: "Cannavaro il mio punto di riferimento"

Totti-Monchi, risate e tweet al freddo di Kharkiv

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI