Inzaghi dopo Rennes-Lazio: "Qualificazione persa prima, ma rifarei le stesse scelte"

Europa League

L'allenatore biancoceleste a Sky Sport dopo la sconfitta per 2-0 che ha decretato l'eliminazione della Lazio dall'Europa League: "C'è un po' di rimpianto per le partite precedenti, ma è impensabile giocare sempre con gli stessi giocatori". Duro Acerbi sulla prestazione contro i francesi: "Approccio completamente sbagliato. Abbiamo dimostrato di meritare l'eliminazione"

La sconfitta per 2-0 sul campo del Rennes certifica l'eliminazione della Lazio dall'Europa League. Una qualificazione che era già appesa ad un filo prima del match e legata comunque ad un eventuale sconfitta del Cluj, che invece ha vinto per 2-0 contro il Celtic, passando come seconda nel Gruppo E proprio alle spalle degli scozzesi. Nel post partita è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, Simone Inzaghi, il quale non ha nascosto il rammarico per l'uscita di scena della propria squadra: "Ci aspettavamo una partita difficile in uno stadio così pieno. Il primo tempo dovevamo fare meglio, loro hanno avuto maggiore intensità, poi anche le notizie negative che arrivavano dalla Romania ci hanno fatto un po' calare. La qualificazione comunque non è stata persa oggi, il girone non era semplice ma c'è un po' di rimpianto per le altre partite: abbiamo fatto buone gare, raccogliendo meno di quanto meritassimo. In ogni caso rifarei le stesse scelte, è impensabile impiegare sempre gli stessi giocatori in tutte le partite. Da alcuni ho avuto risposte positive, da altri meno. Adesso dobbiamo rituffarci sul campionato a partire da lunedì quando affronteremo una squadra in grande forma come il Cagliari. Avremo bisogno di un'ottima partita ma siamo fiduciosi".

 

Acerbi: "Usciamo dall'Europa League meritatatamente"

Dopo la sconfitta subita in Francia, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport anche Francesco Acerbi, non soddisfatto della prestazione della Lazio: "Abbiamo sbagliato l'approccio alla partita e questo dev'essere un segnale, dobbiamo farci un'esame di coscienza. Loro avevano più cattiveria e hanno meritato la vittoria. Dobbiamo avere la mentalità di affrontare ogni partita per vincere e il risultato del Cluj non deve essere una scusa. Dobbiamo crescere ulteriormente, perchè stasera abbiamo dimostrato di uscire dall'Europa League meritatatamente. La qualificazione comunque non è stata persa in questa partita, ma ci tenevamo a fare bene in questa competizione come stiamo facendo in campionato. Ora pensiamo alla partita con il Cagliari e poi alla Supercoppa, ma l'atteggiamento dovrà essere diverso rispetto a questa sera".

 

Parolo: "Condannati dalle due partite contro il Celtic"

Un altro dei senatori di questa Lazio, oltre ad Acerbi, è Marco Parolo, intervenuto anche lui nel post partita a Sky Sport: "Potevamo chiudere meglio ma la qualificazione non l'abbiamo persa stasera. Le due sconfitte contro il Celtic ci hanno condannato. Sapevamo che la vittoria del Cluj era scontata, non avevamo grandi speranze di passare il turno. Abbiamo fatto buone prestazioni, ma c'è mancata la fame, la voglia di vincere le partite e i dettagli hanno fatto la differenza. L'Europa League è una competizione che ti permette di fare esperienza e questa uscita rappresenta per noi una sconfitta. Ora testa al campionato e alla Coppa Italia".

I più letti