17 giugno 2017

Euro U21, fenomenale Asensio e manita della Spagna alla Macedonia

print-icon
ase

Le Furie Rosse si abbattono senza pietà sulla Macedonia. A brillare è la giovane stella del Real Madrid con una tripletta e due gol di pregevole fattura. A rete anche Deulofeu su rigore e Saul Niguez in rovesciata

SPAGNA-MACEDONIA 5-0

10' Saul; 16', 54' e 72' Asensio; 35' rig. Deulofeu

Una Spagna spietata, cinica e travolgente abbatte con cinque gol la Macedonia nella gara d'esordio del girone B degli Europei Under-21. E il protagonista è solo uno: Asensio, il classe '96 del Real Madrid che ha convinto Zidane a lasciare in tribuna James Rodriguez nella finale di Champions League. La stellina dei Blancos si prende tutta la scena con una tripletta e due gol meravigliosi. 

Anche il pirmo gol della Spagna è di pregevole fattura: Saul Niguez mette in rete con una gran rovesciata e porta in vantaggio le Furie Rosse. La Macedonia non si fa abbattere e ha una grande chance con Angelov al limite dell'area piccola, ma il giocatore colpisce male. Al 16' arriva la prima magnifica perla di Asensio. Palla sulla trequarti, lo spagnolo avanza e con un bellissimo tiro a palombella toglie le ragnatele dall’incrocio: è già 2-0, partita tutta in discesa per le Furie Rosse.

La Macedonia resta ancora in partita, si rende ancora pericolosa al 27' con Babunski in area da solo, ma davanti al portiere sbaglia clamorosamente! Gli slavi hanno delle occasioni ma non le stanno sfruttando.

Al 34' arriva la rete che pone fine alle speranze macedoni: larbitro assegna un rigore alla Spagna, Deuloefu se ne incarica e realizza il 17esimo gol personale con l’Under 21 spagnola. Gli ultimi sussulti della Macedonia sono nel finale di primo tempo, ma la Spagna riesce a controllare e ad arrivare indenne alla fine del primo tempo.

Nella ripresa c'è ancora un solo protagonista: ill mancino educato di Asensio. Al 55’ dribbling secco in area, sinistro potente all’angolo opposto e 4-0. Spagna padrona del campo. La partita non ha più molto da dire, si gioca praticamente solo per li tabellino. Ma c'è ancora tempo per un'altra perla di Asensio. Il campioncino del Real prende palla nella propria trequarti e parte con una cavalcata inarrestabile verso l'area avversaria. Arrivato al limite, lascia partire un siluro su cui il portiere macedone non può nulla. Si realizza così la manita spagnola. Le Furie Rosse mettono subito in chiaro le cose: saranno loro la squadra da battere per la vittoria finale. L'Italia e le altre big sono avvisate.

Speciale Calciomercato 2017

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky