18 giugno 2017

Euro U21, la Germania avvisa l'Italia: 2-0 alla Repubblica Ceca

print-icon
ger

Prima partita del girone dell'Italia: i tedeschi battono agevolmente i cechi con una rete di Meyer e di Gnabry, neoacquisto del Bayern Monaco e confermano le aspettative della vigilia. Saranno loro il principale ostacolo degli azzurri verso la semifinale

GERMANIA-REPUBBLICA CECA 2-0

44' Meyer, 50' Gnabry

La corazzata tedesca non fallisce il primo passo dell'avventura europea. La Germania parte da favorita e rispetta i pronostici nell'esordio contro la Repubblica Ceca del talentino della Sampdoria Patrik Schick, e l'Italia, avversaria del girone che comprende anche la Danimarca, è avvisata. Con la formula del torneo - passano le prime dei tre gironi e la migliore seconda - vincere con i tedeschi sarà quasi un obbligo per gli azzurri per arrivare in semifinale.

Gnabry pericoloso, Germania-gol nel finale del 1° tempo

Il copione d'attacco della Germania è chiaro fin dalle prime battute: la palla deve arrivare tra i piedi di Serge Gnabry, neo acquisto del Bayern Monaco di Carlo Ancelotti. Il giovane tedesco viene cercato costantemente dai compagni sulla fascia sinistra, specialmente attraverso filtranti improvvisi dei centrocampisti. Al 5’ ha già una palla gol proprio grazie a un bel filtrante: l'ormai ex Werder penetra in area e di esterno mette fuori di poco.

Al 28’ è ancora il neo acquisto del Bayern Monaco l’uomo più pericoloso. La sua velocità e il dribbling mettono in difficoltà la difesa ceca ancora una volta: questa volta il tedesco colpisce il palo dopo una deviazione del portiere. La Repubblica Ceca gioca molto raccolta e cerca di rispondere cercando l'uomo più tecnicamente dotato: Patrik Schick, gioiellino della Sampdoria promesso sposo della Juventus. La pressione della Germania però continua e nel finale del 1° tempo trova un gol che era già nell'aria: Max Meyer parte dalla sinistra, si accentra e conclude col destro nell’angolino basso alla destra del portiere

Gnabry trova l'agognato gol

Pochi minuti dopo il fischio che dà inizio alla ripresa è subito doccia fredda per la Repubblica Ceca: l'uomo più pericoloso della partita trova il tanto agognato gol. Gnabry riesce a trovare la rete al 50': lancio lungo direttamente dalla difesa ancora una volta diretto verso di lui, il suo marcatore è incerto e il giovane tedesco mette dentro di piatto per il 2-0 da pochi passi.

Occasione Schick, ma la Germania è tranquilla

La Germania ora è tranquilla e può permettersi un rilassamento che però rischia di diventare pericoloso al 57' quando si vede finalmente Schick. Il gioiello della SAmp, sempre costantemente cercato dai compagni ma mai in grado di rendersi pericoloso fino a quesl momento, manda alto col piatto dopo un rimpallo in area. Il tempo restante non riserva grande emozioni se non un rigore ottenuto e sbagliato dai tedeschi, che avrebbero arrotondato ulteriormente il punteggio. Tre punti per una Germania un po' a fasi alterne ma che quando ha messo in mostra la superiorità tecnica e di rapidità di cui è dotata ha avuto facilmente la meglio sulla Repubblica Ceca.

Speciale Calciomercato 2017

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky