user
27 giugno 2017

Euro U21, la Germania batte l'Inghilterra ai rigori e va in finale

print-icon
ger

I giocatori della Germania festeggiano la vittoria contro l'Inghilterra in semifinale (Twitter)

I tedeschi vanno in finale eliminando l'Inghilterra ai calci di rigore. Decisivo l'errore dal dischetto di Redmond per gli inglesi. Nei tempi regolamentari era finita 2-2

I RISULTATI IN DIRETTA

INGHILTERRA-GERMANIA 2-2 (3-4 dcr)

35' Selke (G), 41' Grey (I), 50' Abraham (I), 70' Platte (G)

La Germania conquista la finale dopo 120' di gioco e i calci di rigore. Tanto è servito a piegare una buona Inghilterra, che però si è spenta troppo presto per sperare di arrivare all'ultimo atto di questo Europeo di categoria. La Germania è partita male, ma ha avuto il merito di crederci fino al pareggio. Provando a vincere la partita fino al secondo dei tempi supplemetari. Con più energie fisiche e mentali rispetto alla Nazionale inglese. 

La squadra di Boothroyd invece gioca benissimo l'inizio e la fine del primo tempo, lasciando la parte centrale al possesso palla tedesco, che risulta piuttosto sterile ad eccezione dell'occasione da gol realizzata da Selke. La Germania dà l'impressione di poter capitolare ad ogni affondo concreto dell'Inghilterra, e spesso è Pollersbeck a salvare il risultato. Abraham porta nuovamente gli inglesi in vantaggio ad inizio ripresa, e a quel punto la Germania perde ulteriormente convinzione dopo il raddoppio avversario. Per far ritrovare lo smalto alla squadra di Kuntz serve l'ingresso in campo di Platte. Sulle fasce comincia un dominio assoluto grazie alle continue incursioni di Toljan e Amiri, che nell'uno contro uno non lasciano scampo ai marcatori inglesi e spesso riescono a mettere in mezzo palloni molto insidiosi. L'Inghilterra dimostra di non avere più la forza e la lucidità di reagire al ritorno della Germania, e di fatto smette di cercare il nuovo sorpasso da metà ripresa. Troppo presto. Il resto si riduce a un solo imperativo per gli inglesi: resistere, complice anche la stanchezza. Si arriva così ai supplementari, poi ai rigori. E alla fine vince la Germania, che nel corso della gara è riuscita a rendersi sicuramente più pericolosa.

Stefan Kuntz
Stefan Kuntz
Stefan Kuntz

La cronaca del primo tempo

Si parte forte al Miejski Tychy. La Germania attacca e dopo appena due minuti di gioco reclama un rigore. Chambers sgambetta Selke in area e l’attaccante tedesco cade, ma l’arbitro Gediminas Mazeika non avvisa alcuna irregolarità. L'Inghilterra risponde subito sfiorando il vantaggio al 7' con Gray. Il centrocampista inglese si ritrova a tu per tu con Pollersbeck dopo una grande invenzione di Hughes, ma il portiere tedesco respinge con la mano di richiamo il pallone dopo una prima deviazione di un difensore ed evita il gol. La Germania subisce la pressione inglese nel primo quarto d'ora e Arnold, con personalità, prova a riprendere le redini del gioco illuminando la trequarti con un sinistro profondo per Gnabry. Il centrocampista del Werder Brema anticipa Pickford in uscita ma senza inquadrare la porta. Dopo lo spavento, la squadra di Boothroyd reagisce da calcio piazzato, facendo venire i brividi ai tifosi tedeschi sugli spalti del Miejski Tychy. Abraham è liberissimo di colpire di testa in area, ma il pallone è centrale e viene respinto d'istinto da Pollersbeck, ancora decisivo in questo primo tempo.

I due gol

Dopo una spinta iniziale impetuosa, l'Inghilterra rallenta il ritmo e subisce l'iniziativa tedesca. Un tiro al 32' di Philipp è il campanello d'allarme più importante. Il giocatore del Friburgo è abile a liberarsi con un dribbling dalla marcatura e a liberare il tiro da buona posizione, che però termina alto. Passano appena tre minuti però e la Germania riesce a passare: Toljan sgroppa sulla fascia destra e mette in mezzo una gran palla per Selke, che di testa non lascia scampo al portiere inglese. L'Inghilterra accusa il colpo ma si rifà sotto, riuscendo a recuperare lo svantaggio al 41' grazie a Grey, il più pericoloso dei suoi giocatori. L'attaccante esterno del Leicester fulmina Pollerbeck in area sfruttando una palla inattiva e ristabilisce la parità: 1-1 e il primo tempo finisce così.

La cronaca del secondo tempo

Le emozioni e i gol che hanno caratterizzato il primo tempo non mancano nemmeno nel secondo. L'Inghilterra passa al primo affondo e lo fa con il suo giocatore più importante, Abraham, bravo a smarcarsi in area avversaria e raccogliere il passaggio di Hughes al 50'. Per Pollersbeck non c'è speranza, ma le colpe sono tutte della difesa. La squadra di Boothroyd, sotto di un gol a metà del primo tempo, completa la rimonta in appena undici minuti effettivi di gioco, siglando un gol per tempo. La Germania prova a reagire con Toljan al 58'. Il brivido per gli inglesi è serio, perchè il terzino tedesco, a due metri dalla linea di porta ma in posizione leggermente defilata, non arriva per poco sulla palla proveniente da sinistra. Al 63' Kuntz perde Selke, l'autore del gol del vantaggio a causa di una brutta caduta. Quella che pare una sfortuna si tramuta in fortuna sette minuti più tardi: il nuovo entrato Platte, infatti, con uno stacco imperioso sugli sviluppi di un corner pareggia i conti e riporta in vita la Germania, che da qualche minuto sembrava spenta. I tedeschi tornano ad attaccare con convinzione e l'Inghilterra non riesce più a ripartire. Platte è indemoniato e alimenta la maggior parte delle azioni offensive dei suoi. Al 75' è ancora lui a segnare di testa sfruttando un traversone perfetto di Meyer, ma il direttore di gara annulla per posizione di fuorigioco. 

2-2 nei regolamentari, si va ai suplementari

Non bastano 90' per decretare la prima finalista di questo Europeo. Fra Germania e Inghilterra il risultato rimane ancorato ancora sul 2-2, come nella finale del 2009. Nell'ultimo quarto d'ora dei tempi regolamentari sono perlopiù le conclusioni da fuori a ravvivare la partita, che ha messo a dura prova la resistenza fisica dei ventidue giocatori in campo. La Germania ci prova di più, ma gli inglesi resistono senza troppi affanni.

I supplementari

All'inizio dei tempi supplementari è ancora la Germania ad alzare i ritmi, nonostante la stanchezza. Le due squadre effettuano il quarto cambio a loro disposizione, una novità del regolamento che si applica solo in caso di tempi supplementari. Al 93' il nuovo entrato Amiri va in progressione sull'out di sinistra e mette in mezzo un rasoterra molto insidioso, su cui però il solito Platte non può arrivarci perchè in posizione troppo arretrata. La difesa dell'Inghilterra però traballa quando i suoi uomini vengono puntati nell'uno contro uno. Specialmente da Amiri e Toljan sulle fasce. L'ultima vera emozione dei primi 15' extra-time la regala Gerhardt per la Germania, con un tiro respinto. Succede poco invece nell'ultimo quarto d'ora di gara, anche se i tedeschi arrivano a un passo dal gol con un'azione in velocità dei soliti Toljan e Amiri. Il pallone messo in mezzo dal terzino dell'Hoffenheim è preciso e insidioso, ma Amiri arriva troppo veloce e la sfera gli passa tra le gambe da ottima posizione. Il risultato non si sblocca, servono i calci di rigore.

Rigori

Vince la Germania ai calci di rigore 4-3. I tedeschi vanno in finale dove incontreranno la vincente di Spagna-Italia. La sequenza dei rigori: Arnold (G) gol, Baker (I) gol, Gerhardt (G) parato, Abraham (I) parato, Philipp (G) gol, Chilwell (I) gol, Meyer (G) gol, Ward-Prowse (I) gol, Amiri (G) gol, Redmond (I) parato.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT