Estonia-Germania, Emre Can espulso al 14': rosso diretto per il giocatore della Juventus

Europei

Finisce dopo appena 14 minuti la partita del calciatore della Juventus. Un intervento al limite dell'area causa l'espulsione contro l'Estonia. Il rosso non è però determinante, la Germania vince per 3 a 0 con doppietta di Gundogan e rete di Werner

Non si conclude nel migliore dei modi la partita tra Estonia e Germania per Emre Can, schierato ancora una volta nell'insolita posizione di difensore. Il giocatore della Juventus è infatti stato espulso dopo appena 14 minuti della prima frazione. Un intervento fuori tempo che è costato caro al giocatore tedesco. Mentre la formazione di Loew stava facendo girare palla al limite dell'area, Emre Can ha mancato il controllo con Liivak che ne ha approfittato lanciandosi verso la porta di Neuer. Il giocatore bianconero è stato costretto a intervenire in scivolata, facendo cadere l'avversario poco prima dell'area di rigore. L'arbitro ha estratto immediatamente il cartellino rosso per la chiara occasione da rete interrotta dal calciatore tedesco, con la Germania costretta a giocare in 10 il resto della partita.

Vittoria in 10 per la Germania

Un'espulsione che però non è pesata alla Germania che è comunque riuscita a vincere contro l'Estonia per 3 a 0 grazie alla doppietta di Gundogan e alla rete di Werner. Tedeschi che grazie a questi tre punti rispondono all'Olanda vincente sul campo della Bielorussia, allungando sull'Irlanda del Nord. Prossimo impegno per la Germania sarà contro la Bielorussia, nel quale sarà assente Emre Can.

I più letti