Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
14 giugno 2019

Le Signore del Calcio, Bertolini: "Il calcio maschile si è un po' perso, troppa tensione"

print-icon

Conoscenza, competenza, entusiasmo. Tutto questo è la Ct dell'Italia che si racconta nella puntata speciale de "Le Signore del Calcio", in onda oggi alle 17.15 ed alle 00.15 su Sky Sport Mondiali. Disponibile anche su On Demand. E, sul calcio dei maschi la pensa così: "C'è troppa tensione, stanno venendo a mancare gli aspetti che sono l'essenza dello sport"

GIAMAICA-ITALIA LIVE

OGGI E' IL GIORNO DI GIAMAICA-ITALIA: COME SEGUIRLA SU SKY SPORT

COME ERANO LE AZZURRE (MOLTO) PRIMA DEL MONDIALE: LA GALLERY

TUTTE LE FIGURINE DELLE AZZURRE

Milena Bertolini da Correggio conosce il calcio femminile come pochi altri. Lo ha vissuto prima da calciatrice, poi da allenatrice, quindi dal Ct. Sulla panchina azzurra dall'agosto 2017 sta guidando l’Italia nel Mondiale del riscatto.

“Il calcio giocato dalle ragazze- spiega la Bertolini nello Speciale Le Signore del Calcio- manda messaggi diversi, di serenità e gioia. A livello maschile si sono persi. Quando vedi una partita di calcio maschile, gli aspetti che sono l’essenza dello sport mancano. Credo che ci si stia disinnamorando del calcio maschile. Perché è un calcio di tensione, aggressivo. Invece il pubblico ha voglia di vedere uno spirito sportivo e, vedendo le ragazze giocare, lo ritrovi. C’è molta voglia di questo”.

Il calcio femminile è un mondo che sta cambiando e si sta evolvendo. In questo ultimo anno c’è stata un’accelerazione forse impensabile. Anche la vita dell’allenatrice è cambiata. Uno staff più numeroso, compresa anche la figura dello psicologo.

“Molto è cambiato, prima si svolgeva quasi tutto sul campo. Mentre adesso in Nazionale le ore sul campo sono un po’ meno, circa 10 giorni al mese, ma è un lavoro a 360 gradi. Allenare la Nazionale vuol dire anche creare sinergia, legami con i vari club. È molto più complesso. Lo staff dev’essere formato da persone che hanno qualità e più competenze di me in certi aspetti. La figura dello psicologo è proprio questo. È quella persona che è in grado di fare emergere le grandi potenzialità interiori nelle ragazze. Serve molto anche di supporto allo stesso staff. Soprattutto durante il Mondiale sarà importantissimo per la gestione della tensione e stress”.

Adesso c’è il sogno mondiale da vivere. Un sogno partito da lontano.

“Il mio desiderio è quello di fare bene in Francia e di far vedere un bel calcio, facendo apprezzare le qualità di queste ragazze. Poi il desiderio più grande per me sarebbe quello di avere 100.000 tesserate in Italia. Avere delle bambine che giocano a calcio, con i maschi, nelle scuole calcio di quartiere. Avere delle squadre dilettantistiche miste. Avere dei dirigenti un po’ più aperti mentalmente. Quando inizi ad avere questi numeri, inizi ad attaccare anche gli aspetti culturali”.

Appuntamento con l'intervista a Milena Bertolini nello Speciale "Le Signore del Calcio" in onda venerdì 14 giugno alle 17.15 e alle 00.15  e sabato 15 alle 20, sempre su Sky Sport Mondiali. Disponibile su On Demand.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi