Juventus Women, rinnovo per Rita Guarino: "Un onore sedere su questa panchina"

Calcio Femminile

L'allenatrice della Juventus Women ha rinnovato il contratto fino al 2021: "Un progetto nato su un foglio bianco dove ho messo tanto di mio. La mia forza è la squadra", le parole della bianconera

INFANTINO: "INVESTIREMO 1 MILIARDO NEL CALCIO FEMMINILE"

L'ITALIA FA 4 SU 4: BOSNIA BATTUTA 2 A 0

 DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY

Due vittorie nelle prime due partite di campionato per la Juventus femminile. Sei punti nei primi 180 minuti, prima della partita contro la Fiorentina, ora ultima in classifica, ma che lo scorso anno ha chiuso seconda il campionato. Dopo un inizio di stagione da protagonista e due Scudetti di fila, continua il legame tra Rita Guarino e la Juventus Women. L'allenatrice ha infatti prolungato il suo contratto fino al 2021. Con lei hanno rinnovato il contratto anche il vice allenatore, Matteo Scarpa, il preparatore atletico Emanuele Chiappero e il preparatore dei portieri Giuseppe Mammoliti.

"La forza di un allenatore la fa sempre la squadra"

Un prolungamento frutto dei risultati ottenuti e di un lavoro continuo nel corso delle ultime due stagioni per Rita Guarino: "Per me è un privilegio e un onore sedere su questa panchina. Una soddisfazione ancora più grande perché questa è una squadra nata tre anni fa su un foglio bianco ed ho messo tanto di mio insieme a Stefano Braghin per costruirla. Vederla crescere è un motivo d'orgoglio - ha continuato l'allenatrice bianconera - Il mio concetto di vittoria non può prescindere dalla prestazione. Ogni giorno bisogna lavorare per migliorarsi e aggiungere un tassello per costruire qualcosa di importante. Il risultato è una conseguenza di tutto questo" ha detto Guarino al sito della Juventus. "Nelle prime due stagioni, dove abbiamo vinto tanto, sono state determinanti molte cose. Il primo anno è stato decisivo l'entusiasmo di un progetto nascente in una società importante, tutto era sotto un fluido magico di una energia positiva, in un contesto dove la mentalità bianconera si fa sentire. Nel secondo anno c'è stata sempre più coesione e il valore della rosa ha ancora fatto la differenza. La forza di un allenatore la fa sempre la squadra ed io ho la fortuna di avere un gruppo ampio che mi permette di fare delle scelte" ha concluso l'allenatrice bianconera.

I più letti di calcio