16 novembre 2016

Juve Stabia, Liviero: “Se segno al Lecce esulto"

print-icon
Matteo_Liviero_Juve_Stabia_Lapress

Matteo Liviero, difensore della Juve Stabia (La Presse)

Dopo l'1-1 contro la Casertana, la squadra di Fontana cerca la vittoria contro i giallorossi di Padalino. Liviero sfida il suo passato, mentre il portiere Russo ringrazia i tifosi per il sostegno

Archiviato il pareggio per 1-1 contro la Casertana, la Juve Stabia si prepara per il prossimo impegno in campionato. Un appuntamento importante, visto che i gialloblù (primi in classifica) affronteranno in casa il Lecce terzo. Soltanto tre punti dividono le due squadre e la partita in programma domenica potrebbe segnare una svolta importante nella classifica del girone C. Ne è consapevole il centrocampista della Juve Stabia Matteo Liviero, che si prepara ad affrontare la sua ex squadra e che parla così della prossima sfida: “A Caserta abbiamo trovato un punto importante per come si era messa la partita, mi è piaciuta nostra reazione perché abbiamo fatto il nostro gioco nonostante le situazioni che si sono venute a creare - ha dichiarato al sito ufficiale della società - personalmente ero curioso di capire come avremmo reagito andando in svantaggio e quello che ho visto mi ha fatto piacere”.

“Le inseguitrici hanno rallentato ma mi piace concentrarmi su di noi e sui nostri risultati. Se diamo tutto possiamo tornare a casa sereni ogni volta e questo è l’importante. Ora arriva il Lecce, io sono felice di essere qui a titolo definitivo. Darò il 100 per centro per dimostrare a tutti di poter giocare qui. Sicuramente Lecce è una piazza importante con calciatori validi, molti li conosco perché abbiamo giocato insieme, altri li ho seguiti ma come ho detto non mi piace guardare in casa degli altri; ovviamente studiamo quelli che sono i punti di forza o di debolezza degli avversari, ma niente più. Siamo concentrati su di noi indipendentemente da chi affrontiamo ogni fine settimana. Dobbiamo tenere il gruppo unito, abbiamo molte opportunità in squadra e pur cambiando spesso per infortuni o squalifiche il nostro tipo di gioco è sempre lo stesso. Quello che conta è sapersi adattare anche in base alle qualità del compagno che gioca di fianco a me.

Contro il Lecce andremo in campo con grande fame per fare la nostra partita, è una gara che non ha bisogno di presentazioni. Poi ci attenderà il Matera che è un’altra formazione davvero forte, non hanno nulla in meno delle concorrenti. Ma facciamo un passo alla volta. Se segno esulto perché è bello fare gol, altrimenti che giochiamo a fare?”. Della stessa opinione anche il portiere Danilo Russo: “Contro la Casertana abbiamo avuto le nostre occasioni e siamo stati bravi. Eravamo fuori casa ma un pubblico così caldo che ti segue sempre ti fa sembrare di essere nel tuo stadio, non soffriamo mai la pressione dei tifosi avversari. Siamo molto felici di aver riportato entusiasmo a Castellammare, è bello vedere tanta gente allo stadio che tifa per i nostri colori. Spero che anche in un eventuale momento di difficoltà il loro sostegno non manchi mai. Il Lecce? Siamo orgogliosi del nostro percorso, il nostro gruppo fa la differenza e sappiamo di dover fare ancora molto. Loro sono forti e ben organizzati, ma noi sappiamo cosa dobbiamo fare”.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky