19 novembre 2016

Lega Pro, gir. B: il programma della 14a giornata

print-icon
Emanuele Calaiò - Parma

L'attaccante del Parma Emanuele Calaiò, tra le stelle del girone B di Lega Pro (Lapresse)

Caccia alla coppia capolista: il Parma sfida il Padova di Brevi, la Reggiana ospita l'Albinoleffe. Bassano e Venezia difendono il primo posto contro Maceratese e Feralpisalò. Occhio alla sorpresa Sambenedettese, in fondo alla classifica sfida tra Forlì e Mantova

(Quasi) tutto il girone B di Lega Pro, un sabato dedicato interamente a Parma, Venezia & co. Diciotto squadre su venti impegnate infatti scendono in campo in attesa del posticipo di lunedì sera tra Modena e Pordenone. Si comincia alle 14,30 con due partite, quella tra Lumezzane e Sambenedettese e quella tra Alto Adige e Santarcangelo. Alle 16,30 invece tocca a Fano-Gubbio e Forlì-Mantova, ma allo stesso orario spiccano soprattutto Parma-Padova e Reggiana-Albinoleffe. Alle 18,30 scendono in campo le due capoliste: il Bassano ospita in casa la Maceratese, mentre il Venezia di Filippo Inzaghi va in trasferta contro la Feralpisalò. Posticipo serale (ore 20.30) per Teramo-Ancona, mentre lunedì sera il monday night che chiuderà la quattordicesima giornata di Lega Pro vedrà impegnate Modena e Pordenone.

A caccia del primato - La prima inseguitrice, e forse l’outsider lassù ai primi posti della classifica del girone B di Lega Pro, scenderà in campo subito, alle 14.30: la Sambendettese, neopromossa e protagonista di un grande avvio di stagione, sfiderà in trasferta il Lumezzane (dodicesimo con tredici punti). La squadra di Palladini è sesta e chiude il treno di vetta con 24 punti, a pari merito con Pordenone e Reggiana e soltanto a due lunghezze di distanza dalla coppia capolista: Bassano e Venezia. Per la Samb, in caso di vittoria, la ghiotta occasione di ritrovarsi in testa anche solo per qualche ora, sperando magari in un crollo di tutte le squadre davanti per restare al primo posto per qualche giorno in più. Sognano di fare lo stesso anche Parma e Reggiana che scenderanno in campo alle 16,30 rispettivamente contro il Padova e contro l’Albinoleffe. Per la squadra di Apolloni, forse, l’impegno più delicato perché, dopo un periodo difficile nel gioco e nei risultati in cui ha rischiato anche l’esonero, Brevi ha plasmato un Padova ambizioso che adesso è settimo con 22 punti, appena tre meno del Parma terzo a quota 25. La Reggiana, invece, di punti ne ha 24 e condivide il quarto posto con Pordenone e Sambenedettese. L’Albinoleffe, decimo in classifica, non è tra gli avversari più ostici e la squadra di Mike Piazza potrebbe sognare il sorpasso in classifica.

Difesa del primo posto - Alle 18,30, invece, toccherà alle due capolista rispondere ad eventuali attacchi delle inseguitrici. Il Bassano scende in campo contro la Maceratese (quindicesima) e, almeno sulla carta, non dovrebbe essere impossibile difendere, vincendo, il primo posto nel girone B di Lega Pro. Appuntamento, invece, leggermente più impegnativo per il Venezia di Inzaghi che affronterà in trasferta la Feralpisalò, “una delle mine vaganti del girone” come l’ha definita il ds del Parma Galassi in settimana. La squadra lombarda è nona in classifica, appena dietro le prime della classe. E sicuramente non vorrà cedere facilmente il passo al Venezia di Pippo Inzaghi.

Le altre - Sfida delicata per l’Alto Adige quella delle 14,30 quando i sudtirolesi (quintultimi) ospiteranno il Santarcangelo, che in classifica nel girone B di Lega Pro è decisamente in acque più tranquilli (undicesimo posto con 16 punti). Una vittoria darebbe ai romagnoli una bella spinta verso la prima metà della graduatoria, mentre all’Alto Adige servirebbe per provare a staccarsi dalla zona playout e vivere una settimana più tranquilla. Stessa storia, più o meno, per Fano-Gubbio, la prima delle quattro partite delle 16,30 del sabato. I padroni di casa vogliono evitare di farsi risucchiare dalle ultime in classifica mentre il Gubbio, ottavo a pari merito con il Padova, cerca la vittoria per consolidarsi in alto e sognare i playoff. Stesso orario per Forlì-Mantova, sfida fra ultimissime della classe. Romagnoli ultimi (appena 5 punti), lombardi che li precedono subito in classifica (diciannovesimi a quota 9). Per il Forlì forse è già l’ultimo treno per agganciare la zona playout, per il Mantova un’occasione da non fallire per evitare il crollo. Nel posticipo, infine, altra sfida delicata quella tra Teramo ed Ancona. La squadra di Onofri è terzultima con dieci punti, gli ospiti invece quattordicesimi ma con appena due punti in più. Staccare la zona calda o rimanerci invischiato, a Teramo ed Ancona la scelta. In attesa del monday night tra le paure del Modena ed i sogni del Pordenone, la sfida che chiuderà la quattordicesima giornata del girone B di Lega Pro.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky