20 novembre 2016

Il Lecce rimonta la Juve Stabia, decisivo Caturano

print-icon
Lecce_LaPresse

La squadra di Padalino rimonta il doppio svantaggio e vince fuori casa (La Presse)

Nella gara di vertice della quattordicesima giornata i gialloblù perdono nonostante il doppio vantaggio. Rimonta dei giallorossi che raggiungono così la squadra di Fontana al primo posto in classifica

JUVE STABIA-LECCE 2-3
5' Kanoute (JS), 38' Izzillo (JS), 59’ Pacilli (L), 69’ Tsonev (L), 91’ Caturano (L)

Scontro di alta classifica nel girone C di Lega Pro, con la Juve Stabia che viene clamorosamente rimontata in casa dal Lecce. Avanti per 2-0 al termine del primo tempo, la squadra allenata da Fontana subisce tre gol nella ripresa dai ragazzi di Padalino, che raggiungono così il primo posto in classifica a quota 29 punti; altro stop per i campani dopo il pareggio della scorsa settimana contro la Casertana. 2-3 il risultato finale, dunque, grazie alle reti di Kanoute, Izzillo, Pacilli, Tsonev e Caturano. Si interrompe la striscia senza vittorie dei giallorossi, che hanno conquistato tre punti dopo quattro partite.

Davanti ai tanti tifosi accorsi al Romeo Menti di Castellammare la gara si sblocca subito: il Lecce parte a rilento - ma sfiora il vantaggio con Caturano - mentre la Juve Stabia non fallisce e segna subito con Kanoute. Al termine di un contropiede portato avanti da Sandomenico, il senegalese sfiora il raddoppio prima al 23’ poi al 35’. E il gol del 2-0 arriva con un tiro dalla distanza di Inzillo che si infila nell’angolino basso. Gli ospiti provano a reagire con Torromino, che a pochi minuti dall’intervallo segna in fuorigioco; l’arbitro giustamente annulla. Nella ripresa la storia cambia: Mancosu lascia il posto a Tsonev e al 14’ Pacilli segna sfruttando un errore di Liotti in difesa. I gialloblù provano a darsi una scossa inserendo Ripa ma la squadra di Padalino sta meglio anche dal punto di vista psicologico.

Sandomenico fa impazzire gli avversari e dopo l’ingresso di Dumbia il Lecce trova il pareggio con Tsonev (su assist proprio del neo entrato) che supera Russo con un destro angolato. Nel finale le squadre sono più stanche ma il Lecce ci crede di più e continua a spingere: il gol decisivo arriva nel primo minuto di recupero: calcia Lepore ma il portiere della squadra di casa ci arriva e respinge; sulla ribattuta però è Caturano a buttarsi sul pallone per portare avanti i suoi. Niente allungo in classifica per i gialloblù (bene in attacco ma poco concreti) che nella prossima sfida sono attesi da un altro grande appuntamento con il Matera. In attesa di capire se la sconfitta di oggi avrà ripercussioni psicologiche sul gruppo di Fontana, il Lecce si gode il successo e il momentaneo primato.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky