20 novembre 2016

Juve Stabia, Fontana deluso: “Sconfitta eccessiva”

print-icon
Fontana, Juve Stabia

Fontana, allenatore della Juve Stabia (Lapresse)

L’allenatore della Juve Stabia non nasconde la delusione per la rimonta subita contro il Lecce. Fontana: "Tanti errori, ma la sconfitta è un risultato eccessivo"

Rammarico enorme e profumo di occasione sprecata che avvolge il Menti di Castellammare. Doppio vantaggio Juve Stabia firmato Kanoute e Izzillo spazzato via dalla rimonta del Lecce: Pacilli, Tsonev e poi la rete al 90esimo minuto di Salvatore Caturano. Un 2-3 che fa male, nel morale più ancora che per la classifica. Juve Stabia che rimane prima, affiancata proprio dalla formazione giallorossa a quota 29 punti e in attesa delle gare di Matera e Foggia (entrambe a -3 dalla vetta) impegnate domenica sera rispettivamente con Andria e Catanzaro. Ma l’occasione buttata via è una di quelle decisamente importanti. Dopo il pareggio dello scorso turno contro la Casertana, arriva infatti il crollo (inaspettato visto il doppio vantaggio) contro il Lecce di Pasquale Padalino. Segnali che però l’allenatore della Juve Stabia Gaetano Fontana svela di aver già visto a fine primo tempo, nonostante il risultato momentaneo di 2-0.

“Quando è finito il primo tempo ero molto arrabbiato, tanti dei miei giocatori mi guardavano come se fossi un matto. Avevo intravisto qualcosa di strano, i segnali che miei giocatori mi avevano inviato erano decisamente poco incoraggianti”, spiega deluso l’allenatore della Juve Stabia in conferenza stampa subito dopo la fin del match. Un risultato, però, che Fontana ritiene ingiusto: “La sconfitta è davvero eccessiva, anche il pareggio ci sarebbe stato stretto. Adesso non dobbiamo buttare tutto via, ma bisogna analizzare quanto accaduto e ripartire da quello di buono che abbiamo fatto. Sicuramente sono stati commessi degli errori che non si possono commettere”. Fontana continua nella sua analisi della gara: “Uno sbaglio è stato quello di aver provato più volte di accelerare i ritmi anziché provare ad abbassarli, non riesco proprio a capire il perché, sicuramente è un aspetto sul quale bisogna lavorare”. L’allenatore della Juve Stabia conclude poi così la sua analisi: “Il primo posto in classifica non mi ha fatto andare fuori di testa, ma ci permetteva di guardare avanti con ottimismo. La sconfitta contro il Lecce non ci metterà di certo fuori strada. Le lezioni più importanti arrivano proprio dagli errori, da sbagli come quelli commessi oggi”.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky